Ritratto di Erika Favaro
Autore Erika Favaro :: 3 Gennaio 2016

L'attore di "Bastardi senza gloria" ha accettato di continuare la sua avventura accanto a James Bond, a patto che nei panni della spia rimanga Daniel Craig

Christoph Waltz e Daniel Craig

Christoph Waltz, l'attore austriaco di cui si sente sempre parlare da quando Tarantino l'ha voluto nel suo Bastardi senza gloria, è stata una delle migliori scoperte di Spectre, il più recente film di 007.

Prima dello scorso novembre, quando Spectre è uscito in sala, si sapeva ben poco a riguardo del suo ruolo che poi si è rivelato essere quello di Blofeld, il cattivo di turno. Alla fine del film - esatto, si sta per rivelarne genericamente il finale - vediamo il suo personaggio sconfitto dalla spia britannica mentre viene catturato dalla polizia, ma questo non significa nulla e gli amanti delle serie di avventura lo sanno benissimo. I personaggi di questi film sono molto più audaci e furbi dei loro nemici e molto probabilmente anche Blofeld riuscirà a cavarsela.

Christoph Waltz ha infatti già firmato un contratto per altri due film di James Bond, ma ad una condizione. L'attore vuole continuare a lavorare solamente insieme a Daniel Craig e per questo potrebbe sorgere qualche problema.

Perché Craig, giunto ormai al suo quarto 007, continua a tenersi vago circa la possibilità per lui di tornare negli eleganti panni della spia britannica nata dalla penna di Ian Fleming.

Le voci a riguardo sono varie e discordanti, qualche mese fa infatti l'attore di Millenium – Uomini che odiano le donne aveva dichiarato conclusa la sua esperienza come James Bond, affermando che piuttosto di girare un altro film della serie avrebbe preferito tagliarsi le vene. È difficile interpretare in modo diverso una simile affermazione, ma è pur sempre vero che i produttori di Spectre, Michael G. Wilson e Barbara Broccoli, di recente si sono detti fiduciosi riguardo al ritorno di Craig sul set. Sono in molti ad augurarsi che Craig – e di conseguenza il cinquantanovenne in splendida forma Christoph Waltz – non abbandoni il franchising; solo così si garantirebbe un senso di continuità alla vicenda.

[Leggi anche: Christoph Waltz arrampicatore sociale killer nel suo debutto registico]

Quello che è certo è che chiunque saranno i prossimi attori, il regista non sarà più lo stesso: Sam Mendes ha voluto lasciare in modo definitivo la saga di 007, convinto che con i suoi due film si sia chiuso un percorso ben definito, nell'attesa del prossimo ciak il dvd di Spectre sarà disponibile a febbraio.

Categorie generali: 

Facebook Comments Box