Ritratto di Silvia Ricciardi
Autore Silvia Ricciardi :: 15 Luglio 2015

Guillermo del Toro presenta, insieme agli attori che ne compongono il cast, il suo ultimo lungometraggio dal titolo "Crimson Peak" in una nuova featurette disponibile in rete. Non solo, ecco alcuni commenti del regista rilasciati in alcune interviste

Crimson Peak

L’horror dalle tinte gotiche Crimson Peak giungerà nelle sale italiane il 22 ottobre e in attesa del suo arrivo ecco approdare in rete una featurette che esamina più da vicino il mood del racconto proposto e gli ambienti nei quali esso si svolge. Tra i protagonisti si possono citare Jessica Chastain, Tom Hiddleston, Mia Wasikowska e Charlie Hunnam.

Guillermo del Toro aveva scritto le fondamenta della storia diversi anni prima, poco tempo dopo essersi occupato de Il labirinto del fauno, insieme a Matthew Robbins, uno dei suoi più stimati collaboratori. Catalogata come una storia di fantasmi, il racconto alla base della pellicola viene così descritto dal regista, in un’intervista che del Toro ha tenuto per The Hollywood Reporter, queste le sue parole: “Crimson Peak è un film molto più esiguo di Pacific Rim ed è guidato completamente dai protagonisti. È un film dedicato al pubblico adulto, decisamente sconvolgente e diverso da quanto io abbia mai realizzato in lingua inglese - poi il regista ha continuato spiegando la scelta del genere del film - La cosa che faccio normalmente in questo tipo di film è un processo di ricontestualizzazione, che consiste nel prendere un film e poi spostarlo in un luogo completamente diverso. Si tratta di un goth romance, ambientato in una casa infestata nel nord dell’Inghilterra.”

Non abbiamo da offrirvi solo tali dichiarazioni, Guillermo del Toro ha parlato del suo approccio alla pellicola anche in un’intervista per IGN, dove spiega al suo pubblico da dove ha origine la paura instillata nei suoi lavori: “Nei miei precedenti lavori ho sempre mostrato il mostro. Ho voluto fare luce sul Fauno, sui Kaiju e sul fantasma de La Spina del Diavolo. Questo perché la parte più spaventosa delle mie storie, secondo me, sono gli umani. Il modo più facile di spaventare le persone è sempre stato quello di prendere un punto di vista morale in modo tale da impregnare i fantasmi di un male appunto morale o di renderli semplicemente male puro, mentre io non agisco in tal modo, preferisco realizzare un film di atmosfera, che dia i brividi, ovviamente, ma è necessario riuscire a partecipare alla storia, sentire i protagonisti, per rendere i fantasmi più reali.”

Ecco la featurette di Crimson Peak:

Featurette Crimson Peak

Categorie generali: 

Facebook Comments Box