Ritratto di Redazione
Autore Redazione :: 21 Ottobre 2015

Dopo lo spassoso "Burying The Ex", il sempre grande Joe Dante si appresta a tornare dietro la cinepresa dirigendo "Labirintus", thriller soprannaturale che sarà ambientato a Budapest, in Ungheria

Joe Dante

Gioiscano i cinefili, che si appresta a tornare uno dei nostri cineasti preferiti, il mitico Joe Dante, autore responsabile d'indimenticate perle come Gremlins, Salto nel buio, L'erba del vicino, L'ululato e Piranha. Come annuncia Variety, infatti, il nostro si appresta a girare il thriller soprannaturale Labirintus: al centro della narrazione, avremo un investigatore del paranormale che – assieme ad un ricercatore psichico – si metterà ad esplorare un vecchio covo sovietico posto all'interno di un labirinto di Budapest, in Ungheria. Ovviamente, ad affrontare il team saranno però delle spaventosissime presenze fantasmatiche, o almeno così sembrerebbe.

D'accordo, Dante non ha forse più la sfavillante inventiva di trent'anni fa, e negli ultimi tempi è stato anche responsabile di una pellicola veramente bruttissima come The Hole, ma ogni suo lavoro è per noi ancora un evento da attendere in maniera trepidante. Una fiducia, questa, ripagata ottimamente dal suo precedente Burying The Ex, spassoso film mescolante coolness, nostalgia cinefila e un controllo assolutamente limpido del ritmo e della narrazione. 

[Leggi anche: Recensione di Burying the Ex | Horror comedy deliziosamente citazionista per il maestro del mash-up Joe Dante]

Non abbiamo ancora notizie su chi possa recitare in Labirintus, ma di certo l'operazione avrà il sostegno dei produttori Fabrice Lambot (Metaluna Productions) Lucy Mukerjee-Brown (Mukerjee-Brown Productions), Elizabeth Stanley (Elizabeth Stanley Pictures), Jean-Charles Levy (Forecast Pictures), Nick Quested e Pascal Degove (Goldcrest). Spiega quest'ultimo: “È straordinario poter lavorare con Joe Dante, un regista che per tutta la sua carriera ha eccitato, sorpreso e spaventato gli spettatori. Labirintus è un raccapricciante e ansioso viaggio nella psiche, e Joe è il regista perfetto per portarlo sul grande schermo”.

Categorie generali: 

Facebook Comments Box