Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 6 Febbraio 2015

Bomba: Media Asia lancia un film collettivo sulla storia di Hong Kong girato da 8 dei migliori autori dell'ex colonia britannica: John Woo, Tsui Hark, Johnnie To, Patrick Tam, Ann Hui, Ringo Lam, Sammo Hung e Yuen Woo-ping

John Woo

Sbavate fan del cinema asiatico, e in particolare del cinema di Hong Kong. La casa di produzione Media Asia ha appena annunciato che al mercato di Berlino inizierà a vendere e lanciare un progetto bomba destinato a salire in cima alle nostre pellicole più attese delle prossime stagioni, ovvero un film collettivo diretto da 8 dei più celebri cineasti hongkonghesi. E, più precisamente: Johnnie To, Tsui Hark, John Woo, Ann Hui, Ringo Lam, Patrick Tam, Yuen Woo-ping e Sammo Hung. Al centro della narrazione sarà la storia di Hong Kong, da sempre uno dei posti più suggestivi e particolari del mondo, prima colonia britannica e poi regione ad amministrazione speciale della Cina, e dunque uno spazio borderline influenzato sia dal mondo occidentale che da quello orientale.

Avvia la prova gratuita su MUBI

Spiega Fred Tsui, capo di Media Asia: “L'idea è che ognuno dei registi si focalizzi su un decennio della Storia di Hong Kong, anche se alla fine il risultato potrebbe non essere così stretto”. La grande Ann Hui (che molti cinefili dell'ultima ora conosceranno per A simple life con Andy Lau e Deannie Yip, passato a Venezia qualche anno fa) avrebbe già iniziato a girare il suo segmento, scegliendo di raccontare delle classi scolastiche che svolgono le proprie lezioni sui tetti.

Difficile dire quali siano i capitoli che attendiamo di più. Tsui Hark e John Woo non hanno mai smesso di regalarci meraviglie nel corso dei decenni, ma la felicità maggiore potrebbe essere per il ritorno di Patrick Tam, il quale non passa dietro la macchina da presa dal 2006, anno di After this our Exile. Non è certamente da meno Ringo Lam, anche lui fuori dai grandi schermi da un bel po', e più precisamente dal 2007, quando partecipò ad un altro film collettivo, Triangle. Eppure, se proprio dobbiamo parlare di grandi ritorni, nessuno batte quello di Sammo Hung, il cui ultimo film da regista risale al 1997, C'era una volta in Cina e in America aka Once upon a time in China 6. Insomma, il progetto è esplosivo e quasi commovente, e noi non possiamo far altro che attendere con trepidazione e sperare che il risultato finale possa essere all'altezza dei nomi coinvolti.

[Leggi anche: Intervista ad Ann Hui: “Il cinema di Hong Kong non è morto”]

Intanto, sempre a Berlino verrà lanciato anche un altro progetto di Johnnie To, ovvero un nuovo noir d'azione che avrà per protagonista un Louise Koo nel ruolo di un uomo trovatosi in mezzo ad una guerra tra banditi e poliziotti sotto copertura. 

Categorie generali: 

Facebook Comments Box