Ritratto di Silvia Ricciardi
Autore Silvia Ricciardi :: 7 Luglio 2015

Nel corso del Gran Premio di Silverstone la Rai si è rifiutata di trasmettere lo spot del film "Babadook" comunicando tale decisione alla casa distributrice del film, Koch Media, a meno di 24 ore dalla prima messa in onda. Ecco il video censurato...

Babadook

La RAI al centro di polemiche per la decisione presa nei confronti dello spot del film horror Babadook: nel corso del Gran Premio di Silverstone la RAI si è categoricamente rifiutata di trasmettere lo spot in questione, comunicando tale decisione alla casa distributrice del film a meno di 24 ore dalla prima messa in onda suscitando, non immotivatamente, accese polemiche a riguardo.

Koch Media, la casa di distribuzione che si è presa l’onere di portare sui grandi schermi nostrani l’horror rivelazione Babadook, si è vista negare, senza il dovuto preavviso, la programmazione dello spot del film, nonostante il visto censura lo avesse catalogato come “Per Tutti”. 

Ernesto Grassi, Head of Theatrical Distribution della filiale italiana Koch Media ha dichiarato, in merito a tale questione: “Siamo molto sorpresi e dispiaciuti della decisione presa dalla Rai. Per noi la messa in onda dello spot durante il Gran Premio era strategicamente molto rilevante nell’ambito della campagna di lancio del film. La decisione è stata presa nonostante lo spot fosse libero per tutti come da visto censura numero 109844 e non posizionato in fascia protetta”. 

Il lungometraggio scritto e diretto da Jennifer Kent, prodotto in Australia ed uscito nel Paese di provenienza nel 2014, giunge in Italia grazie a Koch Media, che lo distribuirà nelle sale cinematografiche nazionali a partire dal 15 luglio. La programmazione dello spot durante il Gran Premio di Silverstone sarebbe stato un valore aggiunto alla campagna di promozione del film, ma ad oggi non è ancora stata resa nota da Rai Pubblicità la reale motivazione che ha spinto alla drastica decisione di non mandare in onda lo spot. 

Babadook è un horror psicologico che ha riscosso enorme successo tanto nei principali festival in cui è stato proposto quanto da parte di critica e pubblico. Incentrato sul mito dell’Uomo Nero, il film richiama e rivisita le atmosfere dei classici horror di Roman Polanski. Definito dal maestro Stephen King “Profondamente Disturbante”, Babadook esplora la complessità del rapporto madre-figlio e le paure più recondite dell'animo umano. 

Ecco di seguito lo spot censurato:

Spot Babadook

Categorie generali: 

Facebook Comments Box