Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 9 Gennaio 2016

Inarrestabile Martin Scorsese, che produrrà un biopic su Byron Janis, ritenuto uno dei pianisti più importanti del ventesimo secolo

Martin Scorsese

Per delle lezioni su come essere dei multitasker, chiedere a Martin Scorsese: quando non è sul set di un nuovo film, sta curando qualche serie tv; e quando non sta curando qualche serie tv, è occupato a produrre opere altrui. E in verità, è probabile che tutte queste cose le faccia insieme contemporaneamente. Così, mentre sta ancora finendo la post-produzione della sua ultima bramatissima pellicola, Silence, così come gli ultimi dettagli della serie tv targata HBO Vinyl, scopriamo oggi che produrrà anche un nuovo film per la Paramount, e per la precisione un biopic sul pianista Byron Janis. 

Noto per la sua sublime tecnica, Janis è stato uno dei musicisti più celebrati del ventesimo secolo. Vasto il suo repertorio, che spaziava da Beethoven a Mozart, passando per Rachmaninoff e Prokofiev, anche se il compositore che amava maggiormente era Frederic Chopin. Nel 1960, fu mandato dagli Stati Uniti a suonare nell'Unione Sovietica, dando il via a un ricco scambio culturale fra i due paesi avversari della Guerra Fredda.

Per quanto riguarda il lato personale, si sposò con June Dickson Wright (sorella della celebrità televisiva Clarissa), con cui ebbe un figlio, Stefan. Il divorzio undici anni dopo, a cui seguirà poi un secondo matrimonio, stavolta con la pittrice Maria Veronica Cooper, figlia del grande Gary Cooper. 

[Leggi anche: La scena più bella mai girata da Martin Scorsese secondo lo stesso Martin Scorsese]

A scrivere la sceneggiatura del biopic è Peter Glanz, già regista di 7 giorni per cambiare, dramedy del 2014 con Jason Bateman, Tony Roberts, Olivia Wilde e Billy Crudup. Che la Paramount possa successivamente decidere di affidargli anche la cinepresa del progetto, oltre allo script? Lo scopriremo, forse, nel giro dei prossimi mesi. 

Categorie generali: 

Facebook Comments Box