Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 23 Febbraio 2016

Record assoluto per "The Mermaid" del grande Stephen Chow, che in meno di 2 settimane ha già raggiunto un guadagno di quasi 400 milioni di dollari, diventando ufficialmente il film più proficuo mai uscito nelle sale cinesi

Stephen Chow e cast

Oggi, per ritenerti il re dei re, non devi più fare faville nei botteghini americani, bensì in quelli cinesi, che nell'ultimo anno hanno superato quelli occidentali in quanto a fatturato e valore di mercato. E il re in questione è niente di meno che il mirabolante Stephen Chow: il suo nuovo film, The Mermaid, è uscito da meno di due settimane, ma ha già intascato la bellezza di quasi 400 milioni di dollari (2.47 miliari di yuan), superando titoli come Fast & Furious 7 e diventando ufficialmente il film più visto di sempre in Cina. 

Anche le precedenti opere del regista furono dei grandi successi (e pensiamo ai 1.2 miliardi di Journey to the West), ma stavolta il clamore pare veramente inarrestabile e in perenne ascesa, complice anche la benedizione della critica internazionale. Scrive Maggie Lee di Variety: “The Mermaid è la commedia fantasy più deliziosa uscita nei cinema cinesi in questi anni, una pellicola che mescola l'incanto col tipico umorismo matto del regista, la crudeltà intollerabile con la più imperturbabile dolcezza”.

Al centro della narrazione, come sottolinea il titolo, è proprio una sirena, la quale finirà per innamorarsi di un essere umano, incurante che una misteriosa organizzazione segreta le stia dando la caccia. E se a vestire i panni della protagonista è la nuova arrivata Jelly Lin, ad affiancarla nel cast sono, tra gli altri, Deng Chao, Kitty Zhang e Show Lo. 

[Leggi anche: Wong Kar-wai o John Woo? I 100 migliori film cinesi della storia del cinema]

Attualmente, oltre alla Cina, il film è già uscito anche in Malesia, Singapore, Australia, Nuova Zelanda, Irlanda e – limitatamente – negli Stati Uniti. Dubitiamo che The Mermaid possa giungere regolarmente pure qui da noi, ma la speranza è che possa comunque esser selezionato da qualche festival del territorio, o anche da un canale streaming come Netflix et affini. 

Categorie generali: 

Facebook Comments Box