Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 4 Aprile 2014

Rudderless, debutto registico di William H. Macy e interpretato da Billy Crudup, Selena Gomez, Felicity Huffman e Laurence Fishburne, verrà distribuito negli Stati Uniti dalla Paramount Home Media Distribution e dalla Samuel Goldwyn Films

Rudderless, opera prima come regista di William H. Macy, verrà distribuito negli Stati Uniti dalla Paramount Home Media Distribution e dalla Samuel Goldwyn Films.

Il film, che ha avuto la sua anteprima mondiale allo scorso Sundance Film Festival, ha un cast stellare che farebbe l'invidia di qualsiasi film-maker al suo debutto: Billy Crudup (Watchmen), Selena Gomez (Spring Breakers), Felicity Huffman (Transamerica) e Laurence Fishburne (Matrix) sono solo alcuni dei nomi coinvolti.

Nel passare dietro la macchina da presa, Macy ha deciso di mettere in scena una storia di dolore e rinascita, raccontando la storia di un uomo in lutto (Crudup) che trova casualmente una scatola di demo e testi musicali appartenenti al proprio figlio defunto; allora, per commemorarlo, decide di fondare una band, suonando le composizioni appena scovate e iniziando un viaggio destinato a purificarlo nella catarsi.

Dopo la proiezione al Sundance, il film è stato ricoperto di elogi dalla critica americana, tra cui l'Hollywood Reporter e Indiewire. Una conferma per il talento di William H. Macy, interprete amatissimo e già attore prediletto per autori del calibro di P.T Anderson (Magnolia) e i fratelli Coen (Fargo), oltre ad essere una presenza costante in alcune tra le serie più apprezzate dal mondo televisivo come E.R Medici In Prima Linea e Shameless.

Curioso il team di produttori, mai così diversi fra di loro: oltre a Keith Kjarval, che ha lavorato con David Lynch in Inland Empire – L'impero della mente, troviamo Jeff Rice, reduce da un set di Michael Bay (Cani Sciolti), e l'attore Brad Greiner, nelle sale italiane proprio in questi giorni con Divergent di Neil Burger.

Rudderless avrà una distribuzione limitata negli States, per poi approdare immediatamente nelle piattaforme digitali Video on Demand. La Paramount curerà anche i territori del Canada, Gran Bretagna, Russia e alcuni paesi dell'Asia. Purtroppo, finora nessun distributore italiano pare essersi interessato alla pellicola. 

Tag: 

Categorie generali: 

Facebook Comments Box