Abbonamento Annuale Completo al canale di informazione libera

Ritratto di Erika Favaro
Autore Erika Favaro :: 6 Giugno 2016

Patty Jenkins è la prima regista nella storia a cui viene affidata un budget così alto

Wonder Woman

Sono frasi che possono sembrare rancorose e polemiche, ma si tratta di fatti inconfutabili: da quando è nata la settima arte, l’industria cinematografica non ha mai reso la vita facile alle donne.

Finalmente adesso si comincia a parlarne sempre di più, alcune attrici e registe si fanno portavoce di un malcontento generale, prendono a cuore la causa e persino la politica si sta muovendo a piccoli passi. È infatti notizia di qualche settimana fa quella secondo cui il governo degli Stati Uniti ha commissionato un’indagine sull’occupazione femminile nel mondo del cinema.

L’Europa non se la passa di certo meglio, uno studio svolto in Gran Bretagna ha rivelato che nei set inglesi dell’ultimo anno solo un quinto della forza lavoro era di sesso femminile.

Da sempre il cinema è anche  un’industria, analizzare dati economici quindi può avere una certa rilevanza, così come è importante segnalare che per la prima volta un budget superiore a 100 milioni di dollari è stato affidato ad una regista. Parliamo di Patty Jenkins, colei a cui è stato affidato il compito di dirigere il primo film interamente dedicato a Wonder Woman. Ava DuVernay, Sofia Coppola, Kathryn Bigelow… le registe affermate sono moltissime, eppure ancora nessuna aveva potuto contare su una somma del genere. A rendere noto il budget di Wonder Woman è stata Melissa Silverstein, direttrice dell’Athena Film Festival durante un convegno dedicato proprio alla questione femminile.

[Leggi anche: Gal Gadot è sul set del nuovo film di Wonder Woman]

Il film sull’eroina della  DC Comics  sarà distribuito dalla Warner Bros e la protagonista femminile sarà Gal Gadot, la stessa che abbiamo già visto nel medesimo ruolo in Batman v Superman: Dawn of Justice.

Le riprese si stanno svolgendo proprio n questi giorni a Matera e sul set insieme alla Gadot c’è anche Robin Wright, un’altra donna impegnata a difendere i propri diritti vista la sua recente pretesa di essere pagata tanto quanto Kevin Spacey per House of Cards.

Categorie generali: 

Facebook Comments Box

Per condividere o scaricare questo video: TV Animalista