Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 8 Novembre 2015

Per il suo debutto in lingua inglese, "John F. Donovan", il regista prodigio Xavier Dolan ha radunato un cast da urlo, che comprende, tra gli altri, Jessica Chastain, Kit Harington, Kathy Bates e Susan Sarandon

Xavier Dolan

Inarrestabile Xavier Dolan, il giovane prodigio canadese che ha incantato gli schermi internazionali con film come Les amours imaginaires, Laurence Anyways e, ovviamente, l'ultimo acclamatissimo Mommy, insignito del Premio della Giuria al Festival di Cannes 2014. 

L'autore ha appena finito di girare la sua nuova opera (Juste la fin du monde, dramma con Léa Seydoux, Marion Cotillard e Vincent Cassel che potrebbe fare la sua prima comparsa proprio alla kermesse francese dell'anno prossimo), ma come il più instancabile degli entusiasti, eccolo già pronto per un altro progetto, che stavolta avrà la particolarità di essere girato in lingua inglese.

Trattasi di John F. Donovan, il quale vanterà uno sfavillante cast che comprende, tra gli altri, la bravissima Jessica Chastain, il Kit Harington di Game of Thrones, e due mostri sacri come Susan Sarandon e Kathy Bates. Al centro della narrazione, il mondo delle celebrità e un divo in crisi d'identità.

Spiega Dolan: “È un film su un uomo che cerca di farcela, che cerca di vivere il suo sogno e la sua vita una volta per tutte, mentre tutti gli altri gli dicono che non può. Ed è anche un film su un ragazzino che sogna di avere la vita di quest'uomo per tutte le ragioni sbagliate, non accorgendosi quanto sia in verità dolorosa. Io ero quel ragazzino, scrivevo lettere d'amore agli attori”. 

[Leggi anche: I film preferiti di Xavier Dolan, da "Harry Potter" a "Titanic"]

John F. Donovan, titolo che sta già ovviamente andando a ruba tra i mercati internazionali (Seville International ne ha appena acquistato i diritti per la distribuzione negli States, mentre eOne lo lancerà in Canada), inizierà le riprese nella primavera del 2016, quindi attendiamolo pure per Cannes 2017, a meno che Dolan non stia pensando di cambiare routine passando invece a Venezia (dove tra l'altro presentò già Tom at the Farm nel 2013) o Berlino. 

Categorie generali: 

Facebook Comments Box