Ritratto di Redazione
Autore Redazione :: 11 Maggio 2017

Come fare un film: la tecnica del punto di vista attraverso la scelta stilistica di un grande autore di recente scomparso, Jonathan Demme

Il silenzio degli innocenti

Il solito ottimo NoFilmSchool è andato a scovare un bellissimo video che ci permette sia di dedicare un altro omaggio a Jonathan Demme recentemente scomparso, di cui ci siamo occupati nell'articolo coccodrillo, sia di comprendere meglio quanto a volte uno stile ed una poetica siano figli di una particolare tecnica.

Nel caso di Demme, quello che viene indicato come POV shot, ovvero ripresa Point of View, ovvero punto di vista, in realtà non è certo una soggettiva, ma un personaggio ripreso quasi in primissimo piano, con il volto che occupa tutta l'inquadratura. L'attore di solito ha un'espressione devastante per lo spettatore, non si può fare a meno di avere una reazione.

Nelson Carvajal, autore del breve saggio, ha definito questa ripresa "urgente". E ci sembra una definizione più che buona, in quanto stabilisce un asse diretto tra attore e spettatore. L'attore, insomma, è come se si rivolgesse al pubblico. 

NoFilmSchool parla anche di rottura della quarta parete che, come molti studiosi sapranno, è quella che separa il pubblico dal palcoscenico in teatro. Rompere questa suddivisione è sempre stato un atto rivoluzionario nelle convenzioni di rappresentazione di un luogo, ma ha anche regalato al cinema quel senso di realtà che prima mancava.

Demme ci ha regalato una vera e propria galleria di queste immagini "urgenti" che possiamo (ri)gustare nel video di oggi. Buona visione!

Categorie generali: 

Facebook Comments Box