Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 17 Giugno 2014

La Dreamworks Animation ci spiega le parti più tecnicamente difficili di Dragon Trainer 2, nuovo cartone animato diretto da Dean DeBlois e in uscita nelle sale italiane il 16 Agosto. Le scene più complicate, ovviamente, sono state quelle di volo

Sequenza di volo in Dragon Trainer 2 di Dean DeBlois

Tra le scene più spettacolari di Dragon Trainer 2  (Dean DeBlois), presentato in questi giorni al Taormina Film Festival, ci sono sicuramente i momenti di volo, sequenze magiche che hanno esaltato i tanti fan del cartone animato, privilegiato ovviamente dai bambini. Spiega Gil Zimmerman della Dreamworks Animation in una recente intervista a Hollywood Reporter: “Dovevamo essere certi di bilanciare lo spettacolo con una connessione intima con i personaggi”. Quindi, grande gioia visiva sì, ma senza dimenticarsi l'empatia verso i protagonisti della pellicola, a iniziare dal Drago Sdentato, autentica icona del franchise. 

“Così ti ricordi sempre da quale punto di vista stai guardando – prosegue Zimmerman – Per ogni vasta inquadratura in cui mostri il mondo, devi avere un paio di inquadrature dove sei così vicino ai personaggi da sembrare di star volando con Sdentato”. La Dreamworks ha poi dato ampia attenzione ai movimenti del drago, per dare all'audience il maggior senso possibile di realismo nelle sequenze di volo. Così, grande è la diligenza per elementi come il vento, che deve farsi sentire nelle leggere vibrazioni delle ali. Per fare questo sono state adottate diverse tecniche per aggiungere il necessario fragore alle scene, giacché “è facile ricreare sequenze perfette con la computer grafica, la parte difficile è farle sentire reali”. 

A dare un ulteriore contributo alla parte visiva della pellicola è Roger Deakins, il grande direttore della fotografia nominato 11 volte agli Oscar, per pellicole come Le ali della libertà (Frank Darabont, 1995), Non è un paese per vecchi (Fratelli Coen, 2007) e Skyfall (Sam Mendes, 2012). Consulente speciale per Dragon Trainer 2, Deakins si è incontrato con lo staff tecnico ogni due settimane, in modo da discutere delle tecniche di ripresa più efficienti. Particolarmente difficile è stata la scena dell'epica battaglia, così come le sequenze sportive che ricordano il Quidditch di Harry Potter. Per questi momenti, la crew ha raccolto più tipi d'inquadrature possibili, da vaste panoramiche a riprese più ravvicinate, in modo da permettere al montatore di lavorare al meglio nei raccordi. 

Infine, grande attenzione anche per la parte tridimensionale: anche in questo caso, il compartimento tecnico ha cercato di rendere tutto il più naturale possibile, sfruttando lo spazio a diposizione per ricreare emozioni tra le più disparate. Dragon Trainer 2 uscirà nelle sale italiane dal 16 Agosto 2014, forte di un'entusiasta accoglienza critica dal resto del mondo. 

Categorie generali: 

Facebook Comments Box