Ritratto di Simone Malacarne
Autore Simone Malacarne :: 30 Dicembre 2015

Un giornalista di IndieWire ha condotto un sondaggio su Twitter, e il 28% degli intervistati ha dichiarato di aver assistito a dei problemi tecnici in sala durante la proiezione di "The Hateful Eight", nuovo film di Quentin Tarantino

The Hateful Eight

Per il suo nuovo film, The Hateful Eight, Quentin Tarantino aveva fatto le cose in grande, scegliendo di girarlo e distribuirlo nel glorioso formato 70mm Ultra Panavision, la cui risoluzione è decisamente migliore e più definita del 35mm standard. Un'operazione fuori tempo massimo, e forse per questo da difendere assolutamente: peccato però che molti cinema statunitensi non si siano rivelati pronti, e durante queste feste natalizie, diversi spettatori hanno usato i social per lamentarsi di svariati problemi tecnici durante la proiezione a cui hanno assistito, tra scene sfocate o audio fuori sincrono se non addirittura silenziato. 

Un giornalista di IndieWire ha condotto un sondaggio su Twitter, e il 28% degli interpellati ha dichiarato di aver assistito a dei problemi in sala. Una cosa, questa, anche un po' annunciata, dato che dei guasti erano stati riscontrati anche durante una proiezione per la stampa svoltasi a Westwood a inizio dicembre. Erik Lomis, addetto alla distribuzione della Weinstein Company, ha comunque rassicurato il pubblico: ogni eventuale problema sarà risolto in tempi brevissimi, a costo di sostituire il dcp a metà visione. “Onorare le imperfezioni e la storia che si portano dietro il 70mm e la celluloide fanno parte del rischio e dell'eccitazione”. 

[Leggi anche: "The Hateful Eight": Quentin Tarantino spiega la potenza e la storia del 70mm Ultra Panavision]

Di certo, le problematiche non hanno comunque fermato i cinefili, dato che il film ha guadagnato oltre 4 milioni di dollari e mezzo durante il suo primo weekend di programmazione, risultando al numero 10 del box office americano. E i numeri aumenteranno una volta che la pellicola sarà distribuita anche in formato normale per tutte le altre sale che non dispongono della tecnologia necessaria per sostenere il 70mm. In Italia l'appuntamento è fissato al 4 febbraio.

Categorie generali: 

Facebook Comments Box