Ritratto di Marco Rovaris
Autore Marco Rovaris :: 16 Luglio 2014

Dal 16 luglio nelle sale il quarto titolo della saga del regista Michael Bay, che per i visual effects si è di nuovo affidato a Scott Farrar. Transformers 4: Age of Extinction sarà un trionfo di digitale e 3D

Transformers: Age of Extinction

Transformers: Age of Extinction, che ha già guadagnato quasi 600 milioni di dollari in tutto il mondo e che uscirà nelle sale italiane proprio domani, segna il quarto titolo della saga del regista Michael Bay, che per la realizzazione si è nuovamente rivolto al supervisore degli effetti speciali della Industrial Light and Magic Scott Farrar.

Con un budget complessivo di 210 milioni di dollari, le riprese si sono svolte nella Monument Valley, nello Utah, a Detroit, Chicago e in Cina, ad Hong Kong.

Ecco cinque curiosità sugli effetti visivi del film:

- È stata la più grande equipe di lavoro di Farrar (più di 500 persone). A proposito del lavoro stesso Farrar ha detto: "La nostra capacità di animare è migliorata. Penso che l'aspetto e la nitidezza dei personaggi sia migliore, la resa dei colpi incredibile. I nostri effetti visivi ricoprono circa 90 dei 165 minuti del film: una porzione enorme!"

- Farrar ha una certa esperienza a proposito di dinosauri, perchè ha lavorato in Jurassic Park, "ma è una cosa completamente diversa", dice a proposito dell’animazione delle Dinobots, robot che si trasformano in dinosauri, e continua "L'intenzione è quella di farli sembrare meccanici, così per esempio si vedono pistoni e ammortizzatori all'interno delle braccia e delle gambe dei Dinobot…i movimenti sono più freddi”.

- Una sequenza chiave del film, quella in cui Optimus Prime salta su un Dinobot e lo cavalca, è stata ispirata da John Ford, in una scena dove John Wayne spara con la testa del cavallo in primo piano e l'uomo che corre è sullo sfondo: “Fondamentalmente [il Dinobot] è un leale destriero ed è stato modellato più o meno sullo stile western di John Ford" ha spiegato Farrar.

- Animare la trasformazione dei Protos è stato un processo complicato: “I Protos non sono come gli altri bot”, dice Farrar "Abbiamo optato per un diverso stile di trasformazione: ruotano su se stessi e si trasformano in personaggi vermiformi che si trasformano poi in personaggi robot”.

- C'erano nove diversi formati utilizzati per filmare Age of Extinction: tra questi Crash cam, GoPros, Red camera su impianti stereo 3D 3ality e Red camera per 2D. Transformers 4 è stato il primo film ad usare camere digitali IMAX 3D.

Official Trailer Transformers: Age of Extinction

Categorie generali: 

Facebook Comments Box