Ritratto di Maria Eleonora Mollard
Autore Maria Eleonora ... :: 10 Settembre 2016

Le donne alla regia sono sempre troppo poche, eppure l'eco di alcuni film da loro diretti è destinato a riecheggiare per anni

Lezioni di piano

Il cinema e le donne. Che le donne siano emarginate dall'industria cinematografica è un triste dato di fatto, ma la ricerca della University of Southern California porta alla luce la mancata integrazione delle donne non solo nella regia: solo un terzo dei personaggi è donna. L'ultima edizione degli Academy Awards ha candidato molti film che avevano come protagoniste donne forti, capaci di richiedere gli stessi diritti del sesso forte senza sottrarsi alle responsabilità (da Star Wars a Mad Max). Invece dal report sulla gender equality emerge una realtà disastrosa: in Europa solo 1 film su 5 è diretto da femmine e in Italia si raggiunge la cifra imbarazzante del 2,7 %. La ricerca dell'European Women's Audiovisual Network e della Fondazione Kering presenta altri dati scoraggianti: le registe sono il 25%. Eppure, spesso e volentieri, ci si dimentica che in un passato non troppo lontano il genere femminile interpretò e diresse tra i film più belli della Storia del cinema.

Qui una piccola selezione di 15 pietre miliari del cinema selezionate per voi:

Pasqualino Settebellezze - Lina Wertmüller, 1976       

Il giardino delle vergini suicide - Sofia Coppola, 1999

Le Bonheur - Agnes Varda, 1965

Cleo from 5 to 7 - Agnes Varda, 1962

The House is Black - Forugh Farrokhzad

À ma soeur! - Catherine Breillat, 2001

News from Home - Chantal Akerman, 1977 

Jeanne Dielman, 23, quai du commerce, 1080 Bruxelles - Chantal Akerman, 1975

Daisies - Vera Chytilova, 1966

[Leggi anche: Le 10 saghe più ricche del cinema ]

Meshes of the Afternoon - Maya Deren, 1943

The Babadook - Jennifer Kent, 2014 

The Piano - Jane Campion, 1993

Wings - Larisa Shepitko, 1966

Il portiere di notte - Liliana Cavani, 1974

Grey Gardens - Ellen Hovde, Albert Maysles, 1975

Categorie generali: 

Facebook Comments Box