Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 2 Agosto 2015

Una nuova classifica dei migliori 100 film della storia del cinema, ma stavolta decretata da una giuria composta da attori (tra cui Juliette Binoche, Andy Serkis e Sarah Polley). Diverse le sorprese, a partire dalla posizione numero 1...

Nuovo Cinema Paradiso

Vi siete rotti delle solite classifiche dei migliori film della storia del cinema che vedono sempre i soliti Orson Welles / Alfred Hitchcock / Yasujiro Ozu in testa? Allora questa nuova top 100 potrebbe fare per voi: ad aver votato, stavolta, è un gruppo di attori tra cui alcuni affermatissimi nomi (da Juliette Binoche a Michael C. Hall, passando per Sarah Polley, Andy Serkis e Michael Sheen), coinvolti da un sondaggio di Time Out New York.

I titoli scelti? Diversi sono inusuali per una classifica simile, a iniziare dalla posizione numero 1, dove troviamo il briosissimo Tootsie di Sydney Pollack, che vedeva un attore in crisi (Dustin Hoffman) travestirsi da donna per avere una carriera. Con tutti i leciti dubbi se possa veramente anche solo esser considerato il miglior film della storia del cinema, è comunque una scelta che ci lascia un sorriso addosso, essendo la pellicola di Pollack un cult fra le commedie romantiche, di quelli indelebili che continuano a suscitare fascino e batticuore a distanza di decenni. 

E se alla 2 e alla 3 abbiamo titoli più rodati (rispettivamente Il padrino di Francis Ford Coppola e Una moglie di John Cassavetes), la sorpresa arriva nuovamente alla posizione numero 4. Trattasi di un titolo italiano, ma non di Federico Fellini o Roberto Rossellini o Vittorio De Sica, bensì di Giuseppe Tornatore, e più precisamente Nuovo cinema paradiso, la nostalgica opera con cui il nostro si è consacrato all'estero, vincendo l'Oscar nel 1990. 

Seguono Il buio oltre la siepe di Robert Mulligan, Il padrino Parte II di Coppola, Io & Annie di Woody Allen, ed ecco alla numero 8 un'altra pellicola inaspettata, Boogie Nights di P.T Anderson, geniale immersione nell'industria pornografica americana degli anni '70. Spiega una delle giurate, Zoe Kazan: “Ubriaco d'amore è probabilmente il mio film preferito di P.T Anderson, ma questo è quello che al meglio sposa la sua ambizione, la sua perfezione tecnica e la sua energia”.

[Leggi anche: Lezione di cinema con Paul Thomas Anderson]

A chiudere la top 10, due imprecindibili titoli come Scarpette Rosse di Powell/Pressburger e Taxi Driver di Martin Scorsese. E le altre 90 posizioni della classifica? Scopritele sul sito di Time Out New York.

Tag: 

Categorie generali: 

Facebook Comments Box