Ritratto di Silvia Ricciardi
Autore Silvia Ricciardi :: 23 Giugno 2015

La serata di martedì 23 giugno offre allo spettatore delle reti free del digitale terrestre la commedia "Stuart Little – Un topolino in gamba" su MTV ed il drammatico "L’uomo della pioggia" su Rai Movie.

Stuart Little – Un topolino in gamba

Martedì 23 giugno si tinge di genere commedia e genere drammatico. MTV trasmetterà Stuart Little – Un topolino in gamba alle ore 21.10, mentre Rai Movie proporrà L’uomo della pioggia, alle ore 21.15.

Stuart Little – Un topolino in gamba è un lungometraggio adatto a tutta la famiglia, tratto dalla serie animata omonima. Diretto da Rob Minkoff, vanta alla sceneggiatura un grande regista di thriller drammatici, ossia Michael Night Shyamalan, che ha curato lo script insieme a Greg Brooker. Datato 1999, il film narra le avventure del topolino Stuart, la cui voce originale è stata affidata a Michael J. Fox, in Italia sostituito da Luca Laurenti.

La famiglia newyorkese dei Little, composta dal padre Frederick, la madre Eleanor ed il figlioletto George, decide di adottare un fratellino al piccolo George e, recatisi all’orfanotrofio, scelgono un topolino bianco vestito da uomo, di nome Stuart. George non si dimostrerà pazzo di gioia quando osserverà per la prima volta il fratellino ma, dopo pericolose avventure affrontate dal nuovo membro della famiglia Stuart, il loro rapporto cambierà.

Di genere drammatico è invece il lungometraggio diretto da Francis Ford Coppola e datato 1997, dal titolo L’uomo della pioggia, in lingua originale The Rainmaker. Basato sul romanzo omonimo scritto da John Grisham, il film vanta tra i protagonisti Matt Damon, Danny DeVito, Mickey Rourke, Claire Danes e Jon Voight. Non imperniato sulla staticità dei momenti che si svolgono in aule di tribunale, il film presenta ricchi picchi emotivi in diversi esterni, contemplando la vicenda in modo poetico.

Ambientata a Memphis, in Tennessee, la pellicola racconta di un giovane avvocato che, affiancato da un paralegale, ingaggia una difficile battaglia contro una compagnia di assicurazioni che non ha corrisposto il premio ad un leucemico, morto poi per mancanza di cure.

Categorie generali: 

Facebook Comments Box