Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 29 Maggio 2015

I fratelli Taviani e David Cronenberg, i detenuti di rebibbia e Jude Law, tra realtà e finzione. Stasera in televisione, venerdì 29 maggio, l'insolito documentario "Cesare deve morire" e il lisergico sci-fi "eXistenZ"

eXistenZ

Visioni molto diverse fra di loro quelle di stasera, venerdì 29 maggio. Optando per uno sguardo più inusuale e meno mainstream del solito, possiamo consigliarvi Cesare deve morire dei fratelli Taviani (ore 21.15 su Rai 5): una pellicola che difficilmente farà impazzire di gioia, ma che riteniamo comunque più interessante di gran parte dei titoli italiani che trovano una collocazione nelle nostre sale e tv. Trattasi di un docu-film ambientato nel carcere di Rebibbia: qui i due registi coinvolgono una serie di detenuti in un laboratorio teatrale per rappresentare il Giulio Cesare di Shakespeare. Ovviamente, a rivelarsi è una miscela di realismo e fiction dove i Taviani sprofondano in un racconto fatto di tante storie interne che s'intersecano fra di loro con ectoplasmica fluidità, non solo in ambito metateatrale, ma anche concedendo ad ognuno dei protagonisti lo spazio per aprirsi. Cesare deve morire, dunque, come opera al contempo umanissima e a suo modo teorica, riflessione sull'arte e sulla redenzione, oggetto da sviscerare per trovarci addirittura della commozione. Vincitore dell'Orso d'oro al Festival di Berlino, dove ha battuto autori come Christian Petzold, Brillante Mendoza, Benoît Jacquot, Miguel Gomes e Ursula Meier. 

E per continuare ad affogare nel trip (seppur di genere assolutamente differente), eccovi eXistenZ di David Cronenberg (ore 23.30 su Rai 4). Al centro della narrazione è un videogioco diventato celebre in tutto il mondo grazie alla sua dose di iper-realismo, ottenuta inserendo il sistema ludico direttamente dentro il giocatore tramite un filo spinale. Insomma, l'esperienza che tutti i gamer dell'universo stanno sognando da decenni: ovviamente però, trattandosi del cineasta di Videodrome, il viaggio si trasforma presto in esperienza lisergica dove a confondersi sono allucinazioni e realtà, sogni onirici e incubi ad occhi aperti. Cronenberg gira con euforia creativa, regalandoci 97 minuti immersi in una società frastornata dal post-modernismo più imprendibile, quella che, perennemente in fuga dalla vita, ha forse finalmente trovato il suo rifugio proprio in questa dimensione alternativa tanto più eccitante quanto fittizia. Un Matrix senza azione, un ansioso sci-fi in cui pod e joystick diventano dei surrogati sessuali con cui orgasmare virtualmente. 

[Leggi anche: Il cinema di Cronenberg secondo David Cronenberg]

Come di consueto, ecco qui gli altri film della serata. In grassetto sono i titoli che vi consigliamo, a dipendenza del vostro umore cinefilo

The keeper
21.00 Iris

Pollo alle prugne
21.00 LaEffe

Totò, Peppino e la.. malafemmina
21.05 Tv 2000

The Hitcher
21.10 Italia 2

2 Fast 2 Furious
21.10 Italia 1

La prima cosa bella
21.10 La5

Down. Discesa infernale
21.10 Rai 4

The condemned - L'isola della morte
21.10 Mtv

Cesare deve morire
21.15 Rai 5

Universal soldiers. The Return
21.15 Deejay Tv

Il salario della paura
21.15 Rai Movie

Trappola in fondo al mare 2
22.50 Italia 2

Gli amanti dei 5 mari
22.50 Italia 7 Gold

The Patriot
22.55 Iris

Il paziente inglese
23.15 Rsi La2

Il circolo della fortuna e della felicità
23.20 Rai Movie

Never back down
23.30 Italia 1

eXistenZ
23.30 Rai 4

Think like a man
23.50 Rsi La1

Categorie generali: 

Facebook Comments Box