Ritratto di Marco Rovaris
Autore Marco Rovaris :: 19 Marzo 2015

Incontratisi al South by Southwest Festival di Austin, Matthew McConaughey e il conduttore Jimmy Kimmel hanno girato uno spot presso il videonoleggio indipendente Vulcan Video della cittadina: i due scelgono le vecchie VHS a dispetto dello streaming

Kimmel e McConaughey

Contro lo streaming direttamente nella tv, Matthew McConaughey e Jimmy Kimmel si esibiscono in un divertente spot in supporto delle VHS, in particolare di un videonoleggio di Austin che propone una collezione di film impressionante. L'attore Premio Oscar e il presentatore del famoso show di intrattenimento hanno voluto spezzare una lancia per il gusto vintage del nastro VHS e del piacere di girare per  - come si sarebbe in maniera naturale detto in Italia fino a qualche anno fa - un Blockbuster alla ricerca di un film cult da guardare a casa la sera, con tutto il gusto dell'attesa.

I due si sono incontrati per lo spot mentre stavano nei pressi del South by Southwest Festival e hanno deciso di sponsorizzare il videonoleggio indipendente Vulcan Video. La pubblicità è lunga quasi otto minuti ed è costruita sui disagi dello streaming, come i troppi tasti da schiacciare, la massa informe di prodotti disponibili - per esempio - su Netflix, ma anche, e soprattutto, sui pregi del negozio autogestito di Austin, autentico ricettario cinematografico pieno di chicche e preziosismi, come le sezioni Canadian Tv e Asian Horror, dove gli appassionati possono trovare tutto ciò che stanno cercando.

McConaughey interpreta un se stesso quasi invasato che grida "I hate streaming! Start dreamin' with VHS"; non si tratta solo di videocassette ma anche di altri formati per l'home video, ma le VHS sono definite dall'attore "retro e vintage".

[Leggi anche: Netflix in Italia nel 2015. C'è l'accordo con Telecom, ma...]

In un simpatico siparietto l'attore presenta anche un'occasione imperdibile a metà prezzo: il suo cult horror di serie B, Texas Chainsaw Massacre 3, in Italia uscito come Non aprite quella porta 4 a causa dell'apocrifo di Fragasso numerato come terzo della serie.

Avvia la prova gratuita su MUBI

Il fascino delle VHS non sembra dunque tramontare, come sottolinea con malinconia Kimmel quando - inserita la videocassetta nel videoregistratore - compare sullo schermo la scritta "tracking"; il vecchio procedimento di sfilare il prodotto dalla custodia e inserirlo in quell'agglomerato di ingranaggi non si può dimenticare, con la VHS che sembrava essere risucchiata da un enorme mangianastri. Il messaggio che passa è: non liberarsi delle VHS, ma continuare a noleggiarle, recuperarle e coccolarsele.

Categorie generali: 

Facebook Comments Box