Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 21 Gennaio 2015

Fuori il nuovo trailer dell'ultimo film di François Girard, "Boychoir", storia di un direttore di coro intenzionato ad educare un giovane ragazzo sbandato. Ad affiancare il protagonista Dustin Hoffman, anche Kathy Bates, Josh Lucas e Debra Winger

Dustin Hoffman

Gioiscano i fan di Dustin Hoffman. Dopo una mancanza durata anni dal grande schermo (il suo ultimo film risale al 2010, anno di Vi presento i nostri), il mitico attore sembrerebbe proprio essere tornato più attivo che mai. Così, successivamente a Chef – La ricetta perfetta di Jon Favreau (arrivato da noi la scorsa estate), ora il divo è invece protagonista di Boychoir, ultima pellicola di François Girard, regista franco-canadese dietro opere come Seta e Il violino rosso. Nel film, Hoffman interpreta un direttore di coro che s'imbatte in un ragazzo sbandato che dovrà aiutare a cambiare vita tramite la disciplina, l'affetto e la musica. A impersonare il giovane è l'esordiente Garrett Wareing, per l'occasione affiancato da altri noti attori come Josh Lucas, Kathy Bates, Debra Winger ed Eddie Izzard.

Avvia la prova gratuita su MUBI

Interessante il nuovo trailer della pellicola, con il coro onnipresente ad accompagnare ogni immagine mentre veniamo introdotti ai vari personaggi, dal piccolo problematico fino al professore Hoffman e alla preside Bates. Ecco dunque le riunioni fra insegnanti e gli episodi di bullismo, i dialoghi fra maestro/allievo e le lezioni in classe, il tutto mentre il volume si fa ancora più alto e maestoso. Pulito e tranquillo, chissà che Boychoir non si riveli addirittura un film toccante, di quelli capaci di mettere d'accordo la massa di spettatori cinematografici.

Presentato allo scorso Festival di Toronto, il film ha però raccolto recensioni mixate. Variety ha apprezzato il suo non cadere nella sdolcinatezza tipica del genere, ma per indieWIRE la regia di Girard manca di forza e le vicende narrate sanno di già visto mille altre volte. Fosse veramente così sarebbe proprio un peccato, anche perché la pellicola vanta uno sceneggiatore come Ben Ripley, già penna del bel Source Code di Duncan Jones.

[Leggi anche: «Chi non ha musica in sé è atto al tradimento». Vittorio De Sica citava Shakespeare]

Boychoir uscirà nelle sale canadesi in marzo, ma a tutt'oggi non ha ancora un distributore negli Stati Uniti o in gran parte dei territori europei. Intanto, ricordiamo che Dustin Hoffman sarà anche nel prossimo film di Stephen Frears previsto quest'anno, Icon (L'ultima leggenda), che racconterà la storia di un giornalista intento a smascherare un celebre ciclista sospettato di doping. 

Categorie generali: 

Facebook Comments Box