Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 26 Gennaio 2015

Rock and roll, esplosioni apocalittiche, carri armati, gente disperata, atmosfere deliranti e addirittura una misteriosa tartaruga. Tutto questo nel primo evocativo teaser trailer di "Love and Peace", nuovo film del bad boy giapponese Sion Sono

Love and Peace di Sion Sono

Fuori il teaser trailer del nuovo film di Sion Sono, Love and Peace, e già dalle sue prime immagini sembrerebbe proprio l'ennesimo capolavoro del cineasta nipponico. Delirio è ancora una volta la parola d'ordine, con il filmato che spara velocemente frammenti iperattivi tra musicisti rock, esplosioni, tartarughe (!!), gente che urla disperatamente, carri armati e atmosfere apocalittiche. Il regista ha dichiarato che Love and Peace è il risultato del suo impegno nel riuscire a fare un film che “potesse divertire l'intera famiglia”, ed effettivamente il titolo sa già decisamente di presa in giro: in ogni caso, l'opera potrebbe essere meno intensa dei vari Suicide Club, Himizu o Love Exposure, ma non per questo meno godibile ed eplosiva.

Al centro della narrazione è Ryoichi; da giovane sognava di diventare un cantante punk, ma ora è invece solamente un timido impiegato di una ditta che fabbrica strumenti musicali. Un giorno, incontra una misteriosa tartaruga sul tetto di un centro commerciale: lui deciderà di buttarla giù dal cesso, ma non sa che presto rimpiangerà quella decisione...
 

Avvia la prova gratuita su MUBI

Insomma, una trama assolutamente weird, ma proprio per questo densa d'interesse e curiosità da parte nostra. Speriamo proprio che possa essere un ritorno in grande stile per Sion Sono, il cui precedente Tokyo Tribe ci aveva amaramente delusi.

Love and Peace dovrebbe uscire nei cinema giapponesi in estate, seguita da una probabile tappa al Festival di Venezia o al Torino FF. Sempre nel corso dell'annata uscirà poi un altro film di Sion Sono, Shinjuku Swan, adattamento live action del manga di Ken Wakui, il quale racconta un uomo che si ritrova misteriosamente in una bizzarra prigione.

[Leggi anche: Takashi Miike fra sparatorie e vampiri in Yakuza Apocalypse]

Insomma, il 2015 sarà decisamente un anno importante per il regista del sol levante, in quanto avrà ben 2 prove che potremmo ammirare sui grandi schermi. Che stia cercando di raggiungere la prolificità di un Takashi Miike? Sarà dura, ma nonostante il semi-fail di Tokyo Tribe, continuiamo ad avere la massima fiducia in lui. Sperando che stavolta ci riporti finalmente nelle medesime devastazioni esistenziali di Noriko's Dinner Table o negli esplosivi mondi ludici di Utsushimi.

Categorie generali: 

Facebook Comments Box