Ritratto di Marco Rovaris
Autore Marco Rovaris :: 13 Marzo 2015

ArtistInPrimaFila è il bando lanciato dall'istituto NuovoImaie, in collaborazione con Banca Generali, per la produzione cinematografica: la prima sovvenzione sarà di 2 milioni e mezzo di euro attraverso il tax credit esterno. Tempo fino al 10 aprile

NuovoImaie

Il nuovo bando “ArtistInPrimaFila” - promosso dal sodalizio tra NuovoImaie e Banca Generali - prevede un'iniziale sovvenzione di 2,5 milioni di euro, attraverso il tax credit esterno, per progetti cinematografici da realizzare entro il 2015. Il 10 aprile è il termine per inoltrare le domande. 

Avvia la prova gratuita su MUBI

“Abbiamo deciso di assumere un ruolo centrale nella produzione di prodotti audiovisivi e di creare nuove occasioni di lavoro per i nostri iscritti. Oggi cominciamo con la produzione, domani passeremo alla distribuzione e dopodomani all’esercizio. Cominciamo con Banca Generali, ma contiamo che l’anno prossimo l’iniziativa si allarghi ad altri istituti; intanto gli attori iscritti per la prima volta metteranno parte delle proprie risorse a favore della produzione. Stiamo lavorando ad accordi strategici per la distribuzione e l’esercizio. Non escludiamo che un giorno potremmo arrivare a gestire qualche sala"; queste le parole di Andrea Miccichè, presidente di NuovoImaie - istituto nato per tutelare i diritti degli artisti interpreti ed esecutori.

Miccichè ambisce, con questa idea, a iniziare una nuova era, più proficua, per tutto il sistema del cinema italiano. 

[Leggi anche: Come finanziare un film: i segreti per ottenere fondi per un film indipendente]

La commissione destinata a selezionare le opere inviate al concorso sarà costituita da tre tecnici esterni (lo sceneggiatore e regista Francesco Bruni, il produttore Guido De Laurentiis e il critico cinematografico Franco Montini) e da tre attori nominati dagli organi collegiali dell’istituto. I progetti saranno poi sottoposti a Banca Generali, che, a sua volta, darà un giudizio. A ognuno dei progetti che accederanno al fondo potrà andare fino a un massimo del 40% del budget del film.

Tra i requisiti richiesti: la partecipazione esclusiva al film di artisti primari e comprimari iscritti a NuovoImaie, compresi gli artefici della colonna sonora; le riprese rigorosamente sul territorio italiano, anche se sono previste deroghe nel caso di co-produzioni che interpellino altri paesi; la retribuzione degli artisti con compensi non inferiori a determinate cifre e secondo modalità precise; la presentazione di adeguate garanzie sull’effettiva realizzazione e distribuzione dell’opera.

Categorie generali: 

Facebook Comments Box