Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 17 Agosto 2015

Non solo cinema al Toronto Film Festival 2015, ma anche diverse attesissime serie tv. Ad esempio, saranno presenti all'evento canadese, tra le altre, "Heroes Reborn" e la seconda stagione di "Les Revenants"

Heroes Reborn

E se le pellicole cariche di hype annunciate dal Festival di Toronto (10-20 Settembre) non vi bastassero, allora sappiate che il grande evento canadese ha in serbo anche diverse serie tv in anteprima che farebbero la gioia dei telespettatori di tutto il mondo. Siamo ad esempio sicuri che molti fan non vedono l'ora di guardare i primi due episodi di Heroes Reborn, sequel barra reboot della mitica serie Heroes. Come l'originale, anche stavolta vedremo diversi personaggi che scopriranno di avere dei poteri paranormali, finendo coinvolti in una lotta tra il bene e il male. Nel cast: Zachary Levi, Judith Shekoni, Kiki Sukezane, Robbie Kay, Danika Yarosh, Rya Kihlstedt, Henry Zebrowski e Jack Coleman.

Ecco poi l'attesissima seconda stagione di Les Revenants, serie francese tra le più interessanti e celebri del panorama, la quale vede in campo una piccola cittadina sconvolta dal ritorno in vita di molte persone morte da tempo. La prima stagione (andata in onda durante la fine del 2012) fu una vera bomba, e se questo seguito saprà rivelarsi all'altezza, allora attendetevi pure delle fantasmatiche evocazioni con cui riempirsi le vene di emozioni.

Ancora: Jason Reitman, già autore di Juno, Thank You For Smoking e Tra le nuvole, dirige Casual, nuova comedy targata Hul. Protagonisti delle vicende sono il proprietario di un sito di incontri e sua sorella psichiatra, reduce da un matrimonio fallito. A dare volto ai due, Tommy Dewey e Michaela Watkins.

[Leggi anche: Toronto 2015: In arrivo i nuovi film di Ridley Scott, Stephen Frears e Jean-Marc Vallée]

Tutto qui? Ma assolutamente no! Durante le giornate di Toronto saranno presentate anche Cromos, eco-thriller girato da Lucìa Puenzo, già precedentemente regista dell'ottimo dramma transgender esistenziale XXY; il documentario Keith Richards: Under the Influence, che racconterà le ispirazioni del leggendario chitarrista dei Rolling Stones; e Trapped di Baltasar Kormàkur, dramma investigativo islandese inevitabilmente nipote di Twin Peaks

Dichiara Piers Handling, direttore del Toronto Film Fest: “La convergenza crescente tra televisione e cinema ha inaugurato una nuova era di programmazione ad alta qualità sul piccolo schermo”. Prosegue il curatore della sezione Michael Lehrman: “La televisione è in un periodo di rinascita artistica; stiamo vedendo, tra le altre cose, molti registi che sperimentano col medium per ampliare le proprie forme di narrazione”. 

Categorie generali: 

Facebook Comments Box