Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 13 Marzo 2015

Grandissima attesa per il Festival di Cannes, che quest'anno si svolgerà dal 13 al 24 Maggio. Tra i film che potremmo vedere in croisette, le ultime opere di Nanni Moretti, Sean Penn, Takeshi Kitano, Todd Haynes, Gaspar Noé, e tantissimi altri

Il trio di The Last Face, diretto da Sean Penn

Mancano ancora due mesi al Festival di Cannes (che si svolgerà dal 13 al 24 Maggio), ma i media internazionali hanno già gli occhi puntati sulla celebre kermesse, provando ad elencare i titoli papabili che potrebbero calcare la passerella del mitico evento francese. Dalle prime previsioni, alte sono le possibilità di trovarci davanti ad un'altra edizione memorabile, e basti citare i nomi italiani coinvolti: Nanni Moretti con Mia madre, Paolo Sorrentino con La giovinezza, Matteo Garrone con Il racconto dei racconti, e Luca Guadagnino con A bigger splash. In caso di conferme, tremino tutte le altre nazioni del mondo, giacché erano decisamente anni che l'Italia non presentava una squadra così forte a Cannes.

Avvia la prova gratuita su MUBI

Dall'Europa potrebbe poi giungere l'attesissimo nuovo lavoro di Gaspar Noé, il delirante romance Love, mentre voci di corrodoio affermano che Jacques Audiard stia cercando di ultimare alla velocità della luce la sua ultima opera, Erran, in modo da averla pronta per maggio. Ancora: Michel Gondry ha pronto Microbe and Gasoil, Philippe Garrel ha Women's Shadow, mentre Alejandro Amenabar tiene in tasca Regression, suo nuovo sbarco americano che vanta un cast formato da Emma Watson, Ethan Hawke e David Thewlis. A questa già interessante lista, potrebbe poi aggiungersi lo Stephen Frears di Icon, mentre qualche dubbio in più rimane su Flashmob di Michael Haneke, di cui ad oggi si sono perse le tracce.

Ovviamente, anche il cinema americano prepara il suo grande sbarco al Festival. Tra le sue pallottole, la più accreditata sembrerebbe essere Carol di Todd Haynes, con una Cate Blanchett pronta a regalare un'altra performance da Oscar. Sono nella mischia anche gli ultimi film di Cary Fukunaga e Jeff Nichols, ma il colpo di glamour potrebbe arrivare con Black Mass di Scott Cooper, che vanta una squadra d'interpreti formata, tra gli altri, da Johnny Depp, Benedict Cumberbatch e Dakota Johnson. In aggiunta, entra poi in lizza dei papabili anche il nuovo film da regista di Sean Penn, The Last Face, già in post-produzione, così come l'attesissimo The Sea of Trees di Gus Van Sant, con Matthew McConaughey, Naomi Watts e Ken Watanabe. 

[Leggi anche: Festival di Venezia 2015: Bertrand Tavernier riceverà il Leone d'oro alla carriera]

Ancora più eccitante è la selezione asiatica, che quest'anno potrebbe seriamente portare orgasmi multipli ai cinefili di tutto il mondo. In primis, Apichatpong Weerasethakul dovrebbe essere sulla via del ritorno con Love in Khon Kaen, a 5 anni dalla Palma d'oro di Lo zio Boonmee che si ricorda le vite precedenti. Ad affiancarlo dall'Oriente, sono altamente probabili i nomi di Takeshi Kitano (Ryûzô), Hirokazu Kore-eda (Our Little Sister), Naomi Kawase (An), Im Sang-soo (My Friendly Villains) e Brillante Mendoza (Taklub). Rimane invece ancora un mistero se possa essere pronto il wuxia firmato dall'immenso Hou Hsiao-hsien, The Assassin.

Categorie generali: 

Facebook Comments Box