Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 26 Aprile 2015

Raduno di appassionati di b-movie al Future Film Festival 2015, che quest'anno si svolgerà dal 5 al 10 Maggio nella solita Bologna. Infatti, il mitico evento ha annunciato l'arrivo di una rassegna con diversi cult movie splatter e sci-fi

Peter Jackson sul set di Bad Taste

A dir poco esaltante la rassegna che propone quest'anno il Future Film Festival, la cui 17a edizione si svolgerà a Bologna dal 5 al 10 Maggio. In attesa di scoprire i titoli ufficiali del Concorso Lungometraggi, la manifestazione ha infatti annunciato che durante l'evento proietterà 5 film-cult che affronteranno la tematica del cibo ma deviandola in un tripudio di horror e fantascienza. Ok, detto così capiamo che la faccenda non sia chiarissima: no, non stiamo parlando di film culinari o documentari sull'alimentazione, quanto di pellicole tipo Fuori di testa – Bad Taste, esordio cinematografico del grande Peter Jackson. Qui avremo un gruppo di alieni il cui passatempo è quello di trucidare tutti gli esseri umani; l'intenzione degli invasori, infatti, è quella di portare poi un bel mucchio di cadaveri sul loro pianeta per inaugurare un nuovo fast-food intergalattico la cui specialità è proprio la nostra carne. Mica male eh?! Sono decisamente lontani gli anni de Il signore degli anelli, e a prendere vita davanti ai nostri occhi è una serie di meravigliose trovate low-budget immediatamente cult.

Ancora: sarà della rassegna anche Stuff – Il gelato che uccide di Larry Cohen, in cui il gelato in questione è capace di trasformare gli uomini in completi automi, facendogli perdere anima e personalità. Un delirio, questo, che Cohen presenta come metafora per parlare di una società ormai logorata dal consumismo; sullo sfondo però, a scorrere è ovviamente la goduria dello splatter più ludico. Cultissimo è poi Street Trash, pellicola del 1987 diretta da James Muro, qui nella sua unica incursione registica prima di diventare l'operatore steadicam di autori come James Cameron e Kathryn Bigelow. Il film, considerato un vero capolavoro nocturniano, è un esageratissimo e sanguinosissimo b-movie, puro eccesso ambientato in una New York raramente così lercia. 

[Leggi anche: I film con più morti: classifica e grafico delle 100 pellicole più splatter]

Dichiarano Giuletta Fara e Oscar Cosulich, direttori del Future Film Festival: “Dimenticate il topo Remy di Ratatouille, perché spesso, nella storia del cinema, la tavola è diventato un campo di battaglia tra l’uomo e l’alimento, con inevitabili inversioni di ruolo tra chi mangia e chi è mangiato". Insomma, appuntamento al mitico evento bolognese questo maggio, che si preannuncia più carico che mai. A chiudere la rassegna saranno, infatti, altri 2 titoli altrettanto weird e ricercati: Il cibo degli dei di Bert I. Gordon, fantascienza vintage del 1976, e 2022: I sopravissuti di Richard Fleischer, sci-fi che vanta come protagonista il leggendario Charlton Heston. 

Categorie generali: 

Facebook Comments Box