Ritratto di Marco Rovaris
Autore Marco Rovaris :: 4 Novembre 2014

Presso la Casa del Cinema e i cinema Alcazar e Moderno si svolgerà il secondo appuntamento romano con Lux Film Days. In programmazione "Bande de Filles" di Céline Sciamma, "Ida" di Paweł Pawlikowski e "Class Enemy" dello sloveno Rok Biček

Bande de Filles

Tornano i LUX FILM DAYS a Roma, secondo appuntamento con il cinema europeo realizzato dall’Ufficio d’Informazione in Italia del Parlamento europeo, in collaborazione con il MedFilm festival, che si terrà il 5, il 21 e il 28 novembre presso la Casa del Cinema e i cinema Alcazar e Moderno. Un'edizione che si presenta rinnovata nelle date e nella formula: ciascuna proiezione, rigorosamente ad ingresso gratuito, avrà luogo in una diversa sede della città e sarà oggetto di un evento speciale.

Protagonista della manifestazione il pubblico, chiamato a votare il film preferito sul sito luxprize.eu ed a confrontarsi con numerosi ospiti d'eccezione, tra cui Silvia Costa, Presidente della Commissione Cultura del Parlamento europeo, Rebecca Lenkiewicz, sceneggiatrice di Ida, e Rok Biček, il regista di Class Enemy. Gli incontri saranno guidati da Giona Nazzaro.

Tre giorni di proiezioni e dibattiti, all’insegna del cinema europeo contemporaneo. Il 5 novembre alle 19.00 alla Casa del Cinema, spazio alla Polonia con il pluripremiato Ida di Paweł Pawlikowski e, a seguire, l'incontro con la sceneggiatrice Rebecca Lenkiewicz. La proiezione si svolgerà nell'ambito di CiakPolska, il Festival del Cinema polacco (a Roma, dal 5 al 9 novembre). Il 21 novembre alle 20.00 al cinema Alcazar Céline Sciamma ci porterà nel cuore delle banlieue parigine con il suo Bande de filles, film di apertura della Quinzaine des Réalisateurs al Festival di Cannes 2014. Introdurrà Silvia Costa, Presidente della Commissione cultura del Parlamento europeo. Il 28 novembre alle 20.00 al cinema Moderno sarà la volta di Class Enemy, folgorante esordio del regista sloveno Rok Biček, che incontrerà il pubblico dopo la proiezione.

[Leggi anche: Media: il Sottoprogramma di sviluppo europeo per l'audiovisivo]

Le opere finaliste del Premio LUX 2014, pur nella diversità degli stili e delle forme, condividono il tema della gioventù, filtrato dallo sguardo personale dei tre autori: Paweł Pawlikowski (Ida) volge lo sguardo al passato dell'Europa, ritraendo una giovane orfana polacca che fa i conti con la propria identità agli inizi degli anni Sessanta. Céline Sciamma (Bande de filles) riflette sulla relazione tra adolescenza e autorità, mettendo in luce un diverso tipo di femminilità, con il ritratto di una banda di ragazze sedicenni che vivono nella periferia di Parigi. Rok Biček (Class Enemy) scava nel microcosmo di una classe liceale alle prese con un insegnante particolarmente severo.

Istituito nel 2007 il Premio LUX rende concreto l’impegno del Parlamento europeo verso la definizione di un’identità condivisa e di uno spazio culturale comune, favorendo la promozione e la diffusione delle (co)produzioni europee all’interno dell’Unione. Grazie ai LUX FILM DAYS i film finalisti, sottotitolati in 24 lingue e prodotti in formato digitale, circuitano nello stesso periodo nei cinema delle principali città europee. Un progetto internazionale con più di 160 proiezioni, in tutti i 28 paesi membri dell'Unione europea, tra festival cinematografici ed eventi speciali, accompagnati da presentazioni, dibattiti e tavole rotonde.

Categorie generali: 

Facebook Comments Box