Ritratto di Marco Rovaris
Autore Marco Rovaris :: 31 Luglio 2014

Una cordata di artisti spagnoli capeggiata da Pedro Almodovar, Javier Bardem e Penelope Cruz denuncia in una lettera i bombardamenti di Israele nella striscia di Gaza. Si parla di genocidio e l'Unione Europea è chiamata in causa per immobilismo

Bardem e Cruz

I premi Oscar Penelope Cruz, Javier Bardem e Pedro Almodovar guidano una cordata di artisti spagnoli contro le incursioni nella striscia di Gaza delle armate israeliane. La situazione palestinese-israeliana è diventata insostenibile da tre settimane e i palestinesi stanno subendo bombardamenti senza sosta da giorni, con conseguenti morti e crolli di edifici tra i quali asili e ospedali. In una lettera pubblicata martedì, gli esponenti di cinema, scrittura e arte spagnoli hanno descritto le azioni di Israele come un "genocidio" e hanno chiamato in causa l'Unione Europea, chiedendo di condannare il bombardamento via terra, mare e aria contro la popolazione palestinese nella striscia di Gaza. Inoltre si chiede a Israele di cessare il fuoco e di mettere fine all'isolamento di cui la striscia soffre da più di una decade.

Si denuncia inoltre il fatto che le case dei palestinesi siano oggetto di devastazioni e i loro abitanti siano senza cibo, elettricità e possibilità di raggiungere gli ospedali (quelli non ancora distrutti) e le scuole; e nessuno nella comunità internazionale muove un dito di fronte a questo. Tra gli altri artisti che hanno firmato questa lettera di protesta figurano i registi Montxo Armendariz e Benito Zambrano, gli attori Lola Herrera, Eduardo Noriega e Rosa Maria Sarda, i musicisti Amaral e Nacho Campillo. Il gruppo, indignato, lamenta il mancato ritorno ai confini del 1967. Secondo gli ultimi dati di cronaca, quasi 1.000 palestinesi e 56 israeliani hanno perso la vita da quando l'esercito di Israele ha iniziato i bombardamenti tre settimane fa.

Bardem è un noto attivista che si impegna per questioni sociali. L'attore ha vinto l'Oscar come Miglior Attore non Protagonista nel 2008 per il suo ruolo in Non è un paese per vecchi. La moglie Penelope Cruz ha vinto lo stesso premio per Vicky Cristina Barcelona del 2009. Almodovar ha vinto due statuette, con Tutto su mia madre (2000) come Miglior Film Straniero e con Parla con lei (2002) per la Migliore Sceneggiatura Originale. 

Categorie generali: 

Facebook Comments Box