Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 5 Novembre 2014

Doveva essere Christian Bale, che però ha gentilmente rifiutato il ruolo all'ultimo minuto. Ora, per il suo biopic su Steve Jobs, Danny Boyle sta puntando a Michael Fassbender: riuscirà a convincerlo ad interpretare il celebre fondatore della Apple?

Michael Fassbender

No, il film su Steve Jobs di Danny Boyle non è affondato, e ora il regista di The Millionaire e Trainspotting sta puntando ad avere Michael Fassbender come protagonista del suo biopic. Infatti, è di pochi giorni fa la notizia che Christian Bale, che la stampa dava ormai per certo nel ruolo del magnate della Apple, ha invece abbandonato il progetto. Le motivazioni non sono chiarissime, ma evidentemente l'attore premio Oscar per The Fighter ha pensato di non essere il volto giusto per vestire i panni di una persona così celebre e nota al mondo. Ora la Sony è in cerca di un valido sostituto, e chi meglio di Fassbender potrebbe esserlo?

Insomma, fuori il Cavaliere Oscuro e dentro Magneto? Staremo a vedere, perché finora nessuna conferma è stata lanciata da parte dell'attore. Di certo, averlo in squadra sarebbe un grande colpo per la produzione, essendo Fassbender non solo uno degli interpreti più talentuosi dell'attuale panorama, ma anche un sex symbol amatissimo dalle donne. Merito probabilmente di una pellicola come Shame di Steve Mcqueen, in cui ha praticamente mostrato tutti i suoi attributi, lasciando nello shock epilettico la popolazione femminile. Ma Fassbender è anche di più: oltre ad una nomination agli Academy Awards per il suo ruolo in 12 anni schiavo, nel proprio curriculum vanta le più svariate pellicole, da Prometheus e The Counselor – Il procuratore di Ridley Scott ad A Dangerous Method di David Cronenberg, passando per Knockout – Resa dei conti di Steven Soderbergh e Jane Eyre di Cary Fukunaga, senza ovviamente dimenticare la saga di X-Men.

[Leggi anche: Ridley Scott sui sequel di Blade Runner e Prometheus]

Insomma, è di sicuro un attore che non ha bisogno di dimostrare ulteriormente la propria versatilità, e che saprebbe forse cavalcare alla perfezione lo stile di un cineasta come Danny Boyle. L'unico problema è che potrebbe proprio non aver tempo per lavorare in un ulteriore progetto, essendo già impegnatissimo e richiestissimo da Hollywood. Il 13 Novembre lo vedremo in Frank di Lenny Abrahamson, mentre sono già in post-produzione Trespass Against Us di Adam Smith, Slow West di John Maclean, Macbeth di Justin Kurzel, e il nuovo film ancora senza titolo di Terrence Malick. Attualmente impegnato a girare The Light Between Oceans di Derek Cianfrance (dove affianca la bella Rachel Weisz), prossimamente sarà invece in Prometheus 2, X-Men: Apocalypse e Assassin's Creed

Categorie generali: 

Facebook Comments Box