Ritratto di Rosa Maiuccaro
Autore Rosa Maiuccaro :: 3 Settembre 2014

A Venezia, dove era stato invitato per presentare i due volumi di "Nymphomaniac" in versione integrale, non si è presentato ma, intervenuto in un bizzarro collegamento telefonico, Lars Von Trier ha annunciato il suo nuovo progetto televisivo

Stellan Skarsgård con Charlotte Gainsbourg

Le conferenze stampa di Nymphomaniac stanno diventando un vero e proprio momento di culto per i cinefili di tutto il mondo. A diversi mesi dal siparietto offerto da Lars Von Trier e Shia LaBeouf alla Berlinale, il regista ne ha fatta un’altra delle sue alla Mostra del Cinema di Venezia. Innanzitutto, come di consuetudine da qualche tempo, non si è presentato e ha risposto alle domande dei giornalisti, se così si può dire, tramite un collegamento Skype moderato dal povero Stellan Skarsgård. L’attore svedese, che si è speso moltissimo in questi ultimi mesi per la promozione del film, ha osservato: “Non mi sorprende che gli spettatori si siano detti scandalizzati dal film. Ciò che mi stupisce è la grettezza di alcuni critici che non solo non hanno colto il senso del film ma hanno anche insinuato che Lars odiasse le donne. Posso assicurarvi che non è così. Lui le donne le adora”. Intervenuto telefonicamente quel mattacchione di Von Trier ha esordito senza presunzione. “Non c’è nulla che questo film potesse insegnarmi sulla sessualità femminile perché io delle donne so tutto”. Più o meno insolita è stata anche l’assenza in conferenza stampa dell’attrice protagonista di Nymphomaniac, Charlotte Gainsbourg. Ancora più strana se consideriamo che l’attrice si aggira in queste ore in quel del Lido per sostenere 3 Coeurs di Benoit Jacquot, uno dei film francesi in concorso di cui è protagonista. “Charlotte non è qui presente perché lei crede che in questo film sia la sua performance a parlare per lei”, ha precisato la produttrice Miss Vesth.

A chi gli ha chiesto se ha mai avuto dubbi sull’accettare il ruolo o meno, Stellan Skarsgård ha risposto: “Un giorno Lars mi ha chiamato e mi ha detto che voleva girare un film porno, che io sarei stato uno dei protagonisti ma che non avrei mai scopato e si sarebbe visto solo il mio pene moscio. Come si può rifiutare una proposta di questo tipo?”. Il regista danese ha invece accettato di rispondere solo a tre domande e, quando gli è stato chiesto che rapporto ha con lo stesso Stellan, ha ironizzato come al solito: “Noi non lavoriamo mai insieme, io cerco costantemente di demolirlo, di farlo a pezzi e ci sto riuscendo perfettamente. Nei miei film c'è sempre molto di me, specialmente quando si parla di masochismo". Stellan ha inoltre smentito le voci secondo cui Von Trier sarebbe un regista difficile da gestire. “Non è vero che ha litigato con Nicole Kidman. Lei avrebbe voluto far parte del cast del seguito di Dogville, ma nello stesso momento era impegnata su un altro set”. La notizia che più di tutte ha rallegrato i giornalisti presenti all’incontro è stato l’annuncio di Von Trier del suo nuovo progetto. “Sono lieta di annunciarvi che Lars Von Trier dirigerà una serie televisiva in lingua inglese che avrà un cast stellare”, ha dichiarato la produttrice Miss Vesth. “Non si può dire nulla sulla trama ma Lars ci tiene a farvi sapere che si tratta di qualcosa che non avete mai visto e che mai più rivedrete”.

Categorie generali: 

Facebook Comments Box