Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 30 Gennaio 2016

Che Hollywood stia pianificando un sequel di "Top Gun" è una cosa che già sappiamo, e a siglare quest'intenzione, adesso, è un incontro ufficiale tra Tom Cruise e il produttore Jerry Bruckheimer

Top Gun

Che Hollywood stia pianificando un sequel di Top Gun è una cosa che già sappiamo, e a siglare quest'intenzione, adesso, è un incontro ufficiale tra Tom Cruise e il produttore Jerry Bruckheimer. Secondo i media americani, quest'ultimo sarebbe volato fino a New Orleans per iniziare a parlare del possibile plot: a quanto pare, sono almeno trent'anni che intendono proseguire le avventure del pilota Pete “Maverick” Mitchell, ma le circostanze non l'hanno mai permesso. Quando il regista Tony Scott si suicidò nel 2013, poi, la cosa sembrava veramente sepolta, almeno fino a oggi: “In 30 anni, non sono mai stati così vicini alla realizzazione del sequel”, spiega una fonte del sito statunitense Deadline

Insomma, le cose si stanno veramente muovendo, e ci basti ricordare che un paio di mesi fa, la Paramount ha anche avvicinato Val Kilmer, proponendogli di indossare nuovamente i panni di Tom “Iceman” Kazinsky. La risposta dell'attore? Ovviamente, esaltazione senza pensarci due volte. Ora, però, sorge spontanea la domanda: chi potrebbe dirigere il seguito? Essendoci Tom Cruise in mezzo, i più accreditati potrebbero essere i soliti Christopher McQuarrie e Doug Liman, ma trattandosi di Bruckheimer, da non sottovalutare sono anche Gore Verbinski e, ovviamente, il solito Michael Bay, imperatore dei blockbuster hollywoodiani. Di certo, Cruise deve moltissimo a Top Gun: all'epoca il nostro era già un pochino noto per Risky Business di Paul Brickman, ma è innegabile che sia stato proprio il film di Scott ad averlo reso un autentico divo.

[Leggi anche: Val Kilmer affiancherà Tom Cruise nel sequel di "Top Gun"]

In attesa di future nuove, ricordiamo che al momento Cruise si trova sul set di Jack Reacher: Never Go Back di Edward Zwick, pellicola che dovrebbe uscire nelle sale statunitensi entro la fine dell'anno. Tra i suoi altri lavori in arrivo, anche il thriller criminoso Mena di Doug Liman, e un reboot de La Mummia per la Universal. 

Categorie generali: 

Facebook Comments Box