Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 4 Gennaio 2016

Guai in vista per Quentin Tarantino: il regista, infatti, assieme alla Weinstein Company e alla Columbia Pictures, ha ricevuto una denuncia per plagio in merito al film targato 2012 "Django Unchained"

Quentin Tarantino

Guai in vista per Quentin Tarantino: il regista, infatti, assieme alla Weinstein Company e alla Columbia Pictures, ha ricevuto una denuncia per plagio in merito al film targato 2012 Django Unchained, che alla sua uscita fu un grande successo di pubblico e critica, tanto da guadagnarsi ben due Golden Globe, Bafta e Oscar. 

A far nascere il caso sono Oscar Colvin e suo figlio Torrance Colvin, che accusano la pellicola di aver copiato una loro sceneggiatura intitolata Freedom, già registrata nel Sindacato Americano degli Sceneggiatori nel 2004, prima di metterla online sul sito Triggerstreet. Spiega l'accusa: “Ci sono tantissime somiglianze tra Freedom e Django Unchained. Loro diranno che si tratti di una coincidenza, ma l'uso intenzionale del nostro lavoro non può essere né una coincidenza né un incidente. Prima di Django Unchained, c'era uno schiavo scappato di nome Jackson Freeman che voleva liberare la propria famiglia dal malvagio proprietario di una piantagione. Tarantino sostiene di aver basato la propria sceneggiatura su Django di Sergio Corbucci, ma la verità è che ci sono molte più somiglianze tra Freedom e Django Unchained che tra Django e Django Unchained”.

I Colvin stanno puntando ad avere un risarcimento di “centinaia di milioni di dollari” per compensare i danni che hanno subito, ma per il momento i rappresentanti di Tarantino, della Weinstein Company e della Columbia hanno preferito non commentare. Come andrà a finire questa faccenda? Lo scopriremo, forse, nel corso dei prossimi mesi.

[Leggi anche: Nel futuro di Quentin Tarantino: romanzi, articoli su riviste e adattamenti teatrali]

In attesa, ricordiamo che il 4 febbraio uscirà finalmente nelle sale italiane il nuovo film di Tarantino, The Hateful Eight, attualmente candidato a tre Golden Globe e sei Critic's Choice. Nel cast, tra gli altri: Samuel L. Jackson, Kurt Russell, Jennifer Jason Leigh, Michael Madsen, Bruce Dern, Tim Roth e Walton Goggins.

Categorie generali: 

Facebook Comments Box