Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 2 Novembre 2014

Danny Boyle racconterà il magnate di Apple Steve Jobs in un nuovo biopic previsto l'anno prossimo. Nel cast, finora confermati Christian Bale e Seth Rogen, mentre Jessica Chastain è in forse

Steve Jobs

Il prossimo film di Danny Boyle? Parlerà del grande Steve Jobs, fondatore e amministratore delegato della Apple scomparso nel 2011. Insomma, praticamente l'uomo a cui dobbiamo i vari MacBook Pro e I-Phone, che per l'occasione sarà interpretato da Christian Bale, attore noto al grande pubblico per aver vestito i panni del Cavaliere Oscuro di Christopher Nolan, ma in verità abilissimo e meticoloso trasformista, basti pensare al ciccione panzuto di American Hustle e alla sua versione scheletrica sull'orlo del crollo in L'uomo senza sonno, praticamente ruoli opposti ma entrambi interpretati con la medesima bravura e carisma.

Attualmente, la Sony sta scovando gli attori che accompagneranno Bale sulla scena. L'ultima notizia riguarda Seth Rogen, che ha firmato il contratto per vestire i panni di Steve Wozniak, co-fondatore della Apple nonché inventore dei loro primi computer durante gli anni '70. Una scelta non del tutto comprensibile, dato che Rogen è principalmente un attore comico, seppur spesso comico-malinconico. Tra i suoi film, ricordiamo infatti Facciamola finita, Suxbad: Tre menti sopra il pelo, Molto incinta, Cattivi vicini, The Green Hornet, Strafumati, e altri titoli simili, puro club apatowiano. D'accordo, nel bellissimo Take this Waltz di Sarah Polley è riuscito a cavarsela senza battute e facce demenziali, ma chissà quale uso intende farne Danny Boyle, autore tutt'altro che accademico o convenzionale: che intenda girare un film su Steve Jobs dai toni intrippati e comici?

[Leggi anche: Love di Judd Apatow trova casa su Netflix]

Contattata anche Jessica Chastain, che potrebbe indossare i vestiti di Lauren Jobs (moglie di Steve) o Chrisann Brennan (madre del suo primo figlio). Ancora nessuna conferma se la lanciatissima attrice di Zero Dark Thirty intenda unirsi al progetto, ma averla dentro porterebbe sicuramente ulteriore prestigio alla pellicola di Boyle.

A scrivere la sceneggiatura, il premio Oscar Aaron Sorkin, che nel proprio curriculum vanta rinomate opere come The Social Network di David Fincher, L'arte di vincere di Bennett Miller, Codice d'onore di Rob Reiner, e diversi episodi di serie tv quali West Wing – Tutti gli uomini del presidente e The Newsroom. Insomma, una squadra che brilla di gloria per un progetto già nel radar cinefilo dei nostri film più attesi.

Categorie generali: 

Facebook Comments Box