Ritratto di Marco Rovaris
Autore Marco Rovaris :: 23 Febbraio 2015

L'attore è al debutto assoluto dietro la macchina da presa, obiettivo finalmente raggiunto grazie a una storia affascinante come è quella tratta dal romanzo di Roth "Pastorale americana": McGregor sarà anche attore a fianco di Jennifer Connelly

Ewan McGregor

Lakeshore Entertainment ha trovato in Ewan McGregor il suo regista ideale per dirigere American Pastoral, dopo che Phillip Noyce, originaria scelta per adattare sul grande schermo il romanzo di Philip Roth, era uscito dal progetto a causa di quelle che sembrano essere state incompatibilità rispetto ad altri impegni. 

Avvia la prova gratuita su MUBI

Si tratta del debutto assoluto dell'attore dietro la macchina da presa, che dovrà impegnarsi nel tradurre in immagini le parole del grande scrittore in Pastorale americana circa la morte del sogno americano. McGregor non solo siederà dietro la camera, ma è anche parte del cast a fianco della bella Jennifer Connelly e dell'ex bambina prodigio di Hollywood, Dakota Fanning. John Romano ha adattato la sceneggiatura di Roth. 

La produzione entrerà nel vivo coi primi ciak a settembre a Pittsburgh, Philadelphia, per raccontare la storia di un immigrato della East Coast durante l'epoca della guerra del Vietnam la cui figlia diventa una radicale attivista contro la guerra. 

[Leggi anche: Ewan McGregor in Pastorale Americana di Phillip Noyce]

Il CEO di Lakeshore, Tom Rosenberg, che produce il film con Gary Lucchesi, ha dichiarato che "il talento di Ewan va molto oltre il lavoro sullo schermo come lo vediamo noi e siamo tutti molto eccitati all'idea di lavorare con un regista che ha tanta passione quanta ne abbiamo noi nel raccontare la storia di Roth".

Lo stesso McGregor si è definito entusiasta di lavorare con Lakeshore su un progetto così ricco di emotività e così vicino alla storia recente americana, pur non essendo americano, bensì uno degli acquisti più fruttuosi di Hollywood nel Regno Unito: "Sono anni che voglio dirigere e ho voluto aspettare finché non avessi trovato una storia che dovevo assolutamente raccontare e in questo script so di avere trovato quella storia. Mi appresto alla sfida dell'essere dall'una e dall'altra parte della macchina da presa, specialmente sapendo che andrò a lavorare con attrici come Jennifer e Dakota".

McGregor è uno dei volti più noti del cinema di Hollywood, dopo essere stato lanciato negli anni Novanta dal cult underground Trainspotting, che proiettò tra le stelle anche il regista Danny Boyle.

Categorie generali: 

Facebook Comments Box