Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 23 Febbraio 2016

A distanza di anni (è del 2009!), arriverà finalmente nelle sale italiane "Fiore del deserto", che racconterà la vera storia della top model internazionale Waris Dirie. Qui il trailer

Fiore del deserto

A distanza di anni (è del 2009!), arriverà finalmente nelle sale italiane Fiore del deserto, pellicola della regista anglotedesca Sherry Hormann, che per l'occasione ha scelto di raccontare la vera storia di Waris Dirie, la cui esistenza pare veramente esser stata concepita apposta per il cinema. 

Nata in Somalia nel 1965, all'età di 13 anni fugge fino in Mogadiscio per scappare da un matrimonio combinato con un uomo molto più vecchio di lei; da lì a poco un ulteriore trasferimento, stavolta verso la scintillante Londra, dove inizia a imparare l'inglese e a lavorare da McDonald's. Poi, la svolta: alla fine degli anni ottanta viene scoperta dal rinomato fotografo Terence Donovan, che non solo la sceglie come modella per il calendario Pirelli, ma la lancia anche come modella fra le passarelle di tutto il mondo. 

La Dirie lavora per brand come Chanel, Levi's, Revlon e L'Oréal, e a volerla nelle proprie copertine sono magazine quali Elle, Glamour e Vogue. Nell'87, arriva addirittura una comparsata cinematografica, e non per un filmetto qualsiasi, bensì un capitolo di 007, Zona Pericolo di John Glen, con Timothy Dalton nei panni di James Bond. 

[Leggi anche: Il controverso regista austriaco Ulrich Seidl annuncia il suo prossimo film, "Auf Safari"]

A interpretarla in Fiore del deserto, la bellissima Liya Kebede, già vista in La migliore offerta di Tornatore e The Good Sheperd – L'ombra del potere di Robert De Niro. Con lei nell'avventura, alcune eccellenze del cinema britannico come Sally Hawkins (La felicità portafortuna, Blue Jasmine) e Timothy Spall (Turner, Harry Potter).

La pellicola è già stata presentata al Festival di Venezia e al San Sebastian, e nei nostri cinema uscirà il 14 aprile, distribuita da Ahora! film e K2film. In attesa, date un occhio al trailer italiano:

Categorie generali: 

Facebook Comments Box