Ritratto di Marco Rovaris
Autore Marco Rovaris :: 6 Febbraio 2015

Il fantasy-thriller di Ryan Gosling - nonché sua opera prima - esce con il trailer ufficiale e con un poster nuovissimo e di un certo impatto visivo: "Lost River", che uscirà in USA il 10 aprile in pochi cinema, è colmo di atmosfere molto surreali

Christina Hendricks in "Lost River"

"Non ho voluto mettere in scena un film surreale, bensì rappresentare gli aspetti surreali della vita", così aveva detto di Lost River, suo debutto alla regia, Ryan Gosling in un'intervista a Total Film, aggiungendo che "si tratta di questi personaggi e di una donna che ha un sogno di una casa e di una famiglia e cerca di mantenere intatto quel sogno all'interno delle mura della casa stessa. Ma proprio fuori dalla porta si cela un incubo".

Avvia la prova gratuita su MUBI

Pare comunque che, a giudicare dal trailer ufficiale appena uscito, il film si ispiri proprio a contesti surreali quali quelli di David Lynch e dell'amico Nicolas Winding Refn, così come traspare qualche suggestione argentiana. Di certo la premessa è che la narrazione non è quella del classico blockbuster americano ed è anche per questo che il film uscirà in limitate sale cinematografiche e in versione video-on-demand il 10 aprile di quest'anno.

Nel cast ci sono Matt Smith, Christina Hendricks, Saoirse Ronan, Ben Mendelsohn e la moglie del regista Eva Mendes; il film racconta la storia fantastica di una madre, un figlio e un mondo subacqueo misterioso. Il trailer amplia il contenuto di quello uscito nel maggio 2014 che lasciava capire poco della trama, dove le uniche parole pronunciate erano quelle di uno dei personaggi circa i propri muscoli. Chiaramente il film uscirà con un divieto ai minori viste le numerose scene disturbanti.

[Leggi anche: Lost River di Ryan Gosling non uscirà (quasi) nei cinema statunitensi]

L'anteprima americana avverrà ad Austin nella categoria Favorites del SXSW Film Festival che si terrà dal 13 al 21 marzo, mentre la colonna sonora originale sarà disponibile sul mercato dal 30 marzo.

La locandina ritrae il fiume del titolo in una cornice che sembra un po' quella di Dracula di Francis Ford Coppola, introducendo il tema del ragazzo che trascorre il tempo in un paesino abbandonato in una situazione decisamente onirica. La presenza a Cannes 2014 del film è stata anche merito di Refn, che ha raccomandato il suo attore feticcio. Parte della critica lo ha considerato un brodo di suggestioni a caso, un'altra lo ha gradito. Non resta che il voto del pubblico.

Trailer di "Lost River"
Poster Lost River

Categorie generali: 

Facebook Comments Box