Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 9 Ottobre 2014

Gore Verbinski, regista di "The Ring" e "La maledizione della prima luna", annuncia il suo prossimo progetto: un thriller interpretato dal lanciatissimo Steve Carell e scritto da Steve Conrad ("I sogni segreti di Walter Mitty")

Steve Carell

Dopo il sottovalutato eppur bellissimo The Lone Ranger, Gore Verbinski annuncia il suo nuovo progetto: un thriller, ancora senza titolo, le cui riprese inizieranno a Marzo. Protagonista del film sarà Steve Carell, attualmente al suo momento di gloria dopo le lodi ricevute per Foxcatcher – Una storia americana (in uscita da noi l'8 Gennaio 2015), in cui interpreta il pericolosissimo John Du Pont, piazzandosi in pole position alla stagione dei premi. Dopo svariate commedie come 40 anni vergine o Notte folle a Manhattan, l'attore deve proprio aver scoperto il suo lato dark, cimentandosi ancora una volta in un genere che sembrava essergli così lontano solo fino a pochi mesi fa. A scrivere la sceneggiatura dell'operazione, Steve Conrad, già brillante penna de I sogni segreti di Walter Mitty e The Weather Man – L'uomo delle previsioni.

[Leggi anche: Foxcatcher: una storia vera per Bennett Miller]

E Verbinski non si ferma qui, perchè dopo il lavoro con Carell, ha già in tasca ben due pellicole con la casa di produzione New Regency. Il primo è l'horror A cure for wellness, che sarà scritto da Justin Haythe, con il quale l'autore ha precedentemente collaborato in The Lone Ranger; il secondo, invece, sarà la commedia d'azione Passengers, la cui sceneggiatura è nuovamente di Conrad. Insomma, il cineasta, lanciatosi nel panorama hollywoodiano con pellicole come Un topolino sotto sfratto, The Ring e La maledizione della prima luna, pare proprio tenersi ben indaffarato; la speranza è che stavolta riceva le attenzioni che merita, dopo che il precedente western con Johnny Depp fu praticamente massacrato e ignorato, nonostante avesse più di un colpo di suggestione cinematografica.

Intanto, ricordiamo che Steve Carell tornerà nella commedia in Alexander and the Terrible, Horrible, No Good, Very Bad Day, storia di un uomo sfigato che vedremo a fianco di Jennifer Garner per la direzione di Miguel Arteta. Inoltre, sarà con Julianne Moore ed Ellen Page in Freeheld di Peter Sollett, oltre a figurare nuovamente come doppiatore di Gru, il cattivissimo me che però stavolta scende un attimo in secondo piano per lasciare lo spazio ai Minion, in una pellicola totalmente dedicata a loro. Per allora, l'attore potrebbe già essere stato insignito dell'Oscar, giacchè è uno dei nomi più gettonati per la prossima cerimonia assieme a Benedict Cumberbatch e Michael Keaton. 

Categorie generali: 

Facebook Comments Box