Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 27 Ottobre 2014

Dopo "Captain Phillips", Paul Greengrass annuncia il suo nuovo progetto: la trasposizione del libro "The Tunnels", su un gruppo di persone che tenterà di far fuggire i propri cari dal lato sovietico di Berlino, città divisa dal famigerato muro

Paul Greengrass

È stato annunciato il nuovo progetto di Paul Greengrass, autore di rinomate pellicole come Captain Phillips – Attacco in mare aperto, United 93 e The Bourne Ultimatum – Il ritorno dello sciacallo. Stavolta l'autore affronterà la trasposizione del romanzo The Tunnels, scritto da Greg Mitchell. Al centro della narrazione, il famigerato muro di Berlino, e in particolare un gruppo di residenti di Berlino Ovest che organizzerà una spedizione per far fuggire i propri cari dalla parte sovietica della città. Non una facile operazione, diverse persone sono morte cercando di attraversare il muro, ma a sostenere i protagonisti saranno dei network televisivi americani, i quali finanzieranno l'operazione. Insomma, un progetto che sulla carta promette tensione a mille, e che proprio per questo sembrerebbe proprio perfetto per un autore come Greengrass, il quale ha già dimostrato più volte di possedere il ritmo e lo sguardo giusto per pellicole di questo genere.

[Leggi anche: Matt Damon e Paul Greengrass riuniti per la saga di Bourne?]

Eccellente anche il produttore coinvolto, Mark Gordon, che nel proprio curriculum vanta una serie infinita di celebri opere come Salvate il soldato Ryan di Steven Spielberg, Speed di Jan De Bont, Soldi sporchi di Sam Raimi e The Day After Tomorrow – L'alba del giorno dopo di Roland Emmerich; senza contare le opere televisive come Criminal Minds e Grey's Anatomy. Cioè, non è esattamente l'ultimo degli arrivati, bensì un professionista dalla carriera invidiabile che ha già sottolineato diverse volte il suo grande fiuto.

A sostenere l'operazione è la FilmNation Entertainment, che ha acquistato i diritti del libro di Mitchell. Dichiara il suo portavoce Aaron Ryder: “Trovare una storia vera non ancora raccontata di questo calibro è una cosa rara. L'opera di Greg diventerà un'esperienza molto umana e cinematografica. Non abbiamo dubbi che la produzione di Mark e la direzione di Paul renderà eccitati gli spettatori di tutto il mondo nella stessa maniera in cui lo siamo noi”. Tra le pellicole precedenti curate dalla FilmNation, ricordiamo Il discorso del re di Tom Hooper, Nebraska di Alexander Payne e Magic Mike di Steven Soderbergh. Ancora nessuna news su quando partiranno le riprese, anche perché diverse voci di corridoio dicono che Greengrass sarà prima occupato a girare una nuova installazione della saga action di Bourne

Categorie generali: 

Facebook Comments Box