Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 11 Gennaio 2015

Arriveranno nel corso dell'anno i nuovi sofisticatissimi Blu-Ray Ultra HD, che oltre ad una risoluzione 4K, garantiscono la High Dynamic Range (HDR), ovvero l'estensione della gamma dinamica per mostrare maggior dettagli in ombra e luce

Blu-Ray Ultra HD

In principio fu la videocassetta (VHS o Betamax); poi, a causa della debolezza dei supporti su banda magnetica, i film passarono al digitale con il VCD, il quale si sarebbe poi evoluto nel DVD e dopo ancora nell'ancor più sofisticato Blu-Ray. Ora il mercato homevideo compie un passo ulteriore, preparandosi al lancio del Blu-Ray Ultra HD, il quale regge la risoluzione 4K e la High Dynamic Range (HDR), la tecnologia che estende la gamma dinamica di un'immagine mostrando maggior dettagli in ombra e luce, permettendo così la creazione di filmati che siano i più vicini possibili all'effettiva quantità d'illuminazione presente in una scena. Accompagnati da una televisione d'ultima generazione, questi tipi di Blu-Ray dovrebbero garantire la miglior resa visiva possibile al di fuori della sala cinematografica, ovvero seduti comodamente nelle poltrone di casa propria.

Avvia la prova gratuita su MUBI

La Blu-Ray Disc Association (BDA) ha rivelato che gli ultimi lavori saranno terminati per metà dell'anno, con i primi titoli che saranno resi disponibili sul mercato entro la fine del 2015. Victor Matsuda della Sony, che è anche il portavoce della BDA, ha rivelato che intendono lavorare con diversi gruppi esterni per stabilire gli standard e le “norme” riguardo la tecnologia HDR, il quale rimane ancora un campo aperto in fatto di sperimentazioni e licenze. Al momento, questi nuovi Blu-Ray Ultra HD si sono comunque garantiti la collaborazione di Dolby Vision e Philips HDR Technology.

[Leggi anche: Secondo la Sony, i DVD e i Blu-Ray non hanno più futuro]

Nel frattempo, la Panasonic ha già presentato il suo lettore di Blu-Ray Ultra HD, il quale sarà disponibile sul mercato nel corso di quest'anno. Matsuda ha rivelato che questi tipi di lettori, che dovranno leggere anche Blu-Ray normali e DVD, funzioneranno su televisioni con ingressi HDMI 1.2 e HDMI 2.0.

Tra le compagnie rappresentate all'interno della BDA, alcune fra le major più importanti di Hollywood: Disney, Fox, Sony, Universal e Warner Bros. Insomma, il mondo dell'homevideo fa un'altra mossa in avanti, e questo nonostante il mercato sia decisamente in calo, e basti vedere l'inesorabile morte dei videonoleggi dalle nostre parti, ormai sostituiti da video on demand e, più in generale, dallo streaming online e dalla pirateria. 

Categorie generali: 

Facebook Comments Box