Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 5 Giugno 2015

Opere concepite esclusivamente per smartphone e cellulari? Ci sta pensando Google, che ha coinvolto Justin Lin (regista di diversi "Fast & Furious") per girare un adrenalinico cortometraggio sci-fi che potrà essere guardato solamente sui telefonini

Google

La settima arte, si sa, è sempre meno legata alla sala cinematografica: così, dopo lo sconvolgimento di Netflix e dei vari canali pay per view, ora arriva pure la prima opera visibile in esclusiva solamente dai propri cellulari. Ad essere coinvolto è addirittura Justin Lin, regista di diversi Fast & Furious e del prossimo Star Trek, interpellato da Google per girare un cortometraggio che avrà la particolarità di essere disponibile solamente sui telefonini. Promettendogli la massima libertà artistica, Lin ha accettato l'invito, spiegando come non potesse trovare una sfida più stimolante e densa d'interesse. 

Ora l'opera è finalmente pronta ad essere presentata in un convegno a San Francisco, che si svolgerà questa settimana. Il risultato si chiama Help, 5 minuti di short movie che promette di essere veramente esplosivo, trattandosi di uno sci-fi che avrà invasioni d'alieni, deflagranti boati, automobili fatte a pezzi e un finale adrenalinico sulle sponde di un fiume. Il tutto, mostrato attraverso un video sferico a 360° in cui lo spettatore potrà esplorare ogni possibile angolazione premendo dei semplici tasti. Insomma, praticamente un videogame fattosi cinema.

Non è la prima volta che Google adotta questi “video sferici”, avendo già precedentemente collaborato con 3 disegnatori della Pixar per creare delle animazioni esplorabili da diversi angoli col solo tocco sullo schermo. Intenzione del colosso è quello di proseguire su questa strada per ampliare ulteriormente le possibilità della tecnologia: ad occuparsene è la sottodivisione ATAP, attualmente impegnata a sviluppare cellulari sempre più sofisticati e pronti a rivoluzionare il concetto di storytelling. 

[Leggi anche: 5 app per girare film con iPhone e smartphone Android]

Il progetto è decisamente stuzzicante per non dire potenzialmente geniale, anche se il problema è sempre uno quando si parla di cellulari: gli schermi troppo piccoli. D'accordo che gli spettatori e i cinefili si stanno abituando sempre più a vedere immagini su riquadri dalle dimensioni ridotte, ma guardare un film da quel mini aggeggio che si chiama telefonino richiederà certamente un sacco di pazienza e coraggio.

Categorie generali: 

Facebook Comments Box