Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 5 Dicembre 2014

Dal coinvolgimento di George Lucas al provino di Jim Carrey: ecco 10 curiosità che forse non sapevate su "Jurassic Park", blockbuster fantascientifico targato 1993 di Steven Spielberg, di cui a breve uscirà il nuovo sequel "Jurassic World"

Jurassic Park

La prossima estate ne uscirà un nuovo sequel, che però difficilmente riuscirà ad eguagliare l'impatto e lo stupore dell'originale. Stiamo parlando di Jurassic Park, campione d'incassi e autentico cult diretto dall'imperatore Steven Spielberg nel 1993, condizionando per sempre l'immaginario degli spettatori di allora. Sono ormai passati più di vent'anni, ma la pellicola non pare invecchiata di un solo giorno, complice degli avanzatissimi effetti speciali che nulla hanno da invidiare ai blockbuster odierni. Ecco 10 curiosità che forse non sapevate sul film:

- Il protagonista Dottor Alan Grant doveva essere interpretato da Harrison Ford, già fido collaboratore di Spielberg per i film di Indiana Jones. L'attore ha però rifiutato per girare Il fuggitivo di Andrew Davis, regalando dunque il ruolo a Sam Neill.

- Del mondo di Indiana Jones è anche Sean Connery, a cui fu invece offerto il ruolo di John Hammond, proprietario del mitico parco. Dopo il rifiuto dello scozzese, Spielberg è riuscito invece a convincere Richard Attenborough, nonostante fosse in pensione dalla recitazione da almeno 15 anni.

- Per il ruolo di Ellie Sattler, andato poi a Laura Dern, furono provinate attrici del calibro di Sandra Bullock, Julianne Moore, Gwyneth Paltrow e Helen Hunt.

- Spielberg e il suo staff finirono di girare Jurassic Park il 30 Novembre del 1992, 12 giorni d'anticipo rispetto il previsto. Eppure, il regista doveva immediatamente cambiare set per passare alla sua altra pellicola, Schindler's List; così, ha pensato bene di affidare la responsabilità di supervisionare la post-produzione a un altro cineasta, ovvero George Lucas, suo caro amico nonché papà di Star Wars.

- È proprio la sua permanenza nella crew di Jurassic Park ad aver convinto George Lucas che gli effetti speciali disponibili sul campo avevano ormai raggiunto un livello incredibile. Per questo, il cineasta ha poi deciso che era ora di resuscitare Guerre Stellari, iniziando dunque a pianificare concretamente La minaccia fantasma.

- Durante le riprese, ogni tanto l'animatronic del T-Rex subiva dei guasti tecnici, iniziando a muoversi da solo mandando in panico parte dello staff. "Potevi sentire le urla delle persone", ricorda la produttrice Kathleen Kennedy.

[Leggi anche: Il ritorno dei dinosauri spielberghiani nel trailer di "Jurassic World"]

- Dato il successo della pellicola, la Universal Studios di Hollywood ha creato una giostra dedicata al film. Spielberg, presente all'inaugurazione, ha però chiesto di scendere dall'attrazione a metà del giro: aveva troppa paura.

- Durante le riprese, un grande uragano si è abbattuto sulla location hawaiana. A soccorrere il cast e la crew, un elicottero guidato da un certo Fred Sorenson. Vi state chiedendo chi sia? Beh, è anche un attore, il cui unico ruolo è quello di Jock, pilota che ha salvato Indiana Jones all'inizio di I predatori dell'arca perduta. Incredibile eh?

- Altri autori che si sono interessati al libro di Michael Crichton includono Tim Burton, James Cameron e Richard Donner. Poco da fare per loro: Spielberg si mise già in accordo con lo scrittore prima ancora che il romanzo venisse pubblicato.

- Jim Carrey fece un provino per il ruolo di Ian Malcolm. La direttrice del casting Janet Hirshenson ricorda che il celebre comico fece un ottimo lavoro, ma che alla fine abbiano comunque preferito ingaggiare Jeff Goldblum

Categorie generali: 

Facebook Comments Box