Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 15 Dicembre 2015

Da "Nightmare - Dal profondo della notte" di Wes Craven a tutta la saga di "Indiana Jones", ecco alcuni insospettabili film che non credereste mai esser basati su storie vere

Nightmare - Dal profondo della notte

Per molti film, la frase di lancio “Tratto da una storia vera” è un punto fondamentale del battage pubblicitario, in modo da attrarre una fetta di audience che magari rimane più impressionata dal fatto che la pellicola si basi su cose seriamente accadute. Altre volte, però, la tagline cade direttamente in secondo piano fino a sparire completamente. 

Grazie ad un video di ScreenRant, oggi, scopriamo proprio alcuni di quei film che non credereste mai siano ispirati a delle storie successe veramente, a iniziare da tutta la saga del mitico Indiana Jones. No, il mitico archeologo non è tutta farina del sacco di Steven Spielberg, ma nasce dal professore Hiram Bingham, che durante la sua giovinezza, ha abbandonato la propria cattedra per andare in esplorazione delle civiltà antiche, finendo poi per riscoprire la città sepolta di Machu Picchu.

Cosa ancor più incredibile: anche Nightmare – Dal profondo della notte, uno dei massimi cult del genere horror, pone le proprie basi su una storia vera. A dichiararlo è lo stesso Wes Craven, che ha raccontato come la figura di Freddie Krueger gli sia venuta leggendo alcuni articoli di cronaca nera riguardo un gruppo d'immigrati cambogiani morti in circostanze strane. Uno di questi aveva raccontato ai propri genitori di non poter dormire, in quanto se l'avesse fatto, un mostro l'avrebbe ucciso dentro il sogno. Il ragazzo ha provato a non chiudere occhi per diversi giorni, ma ovviamente, ad un certo punto è crollato fra le braccia di Morfeo. Il risultato? I genitori l'hanno trovato urlante sul proprio letto, dove è morto poco dopo!! 

E per rimanere in ambiti horror, ecco poi Shining di Stanley Kubrick. Ora, sappiamo già che la pellicola sia una trasposizione dell'omonimo romanzo pubblicato da Stephen King nel 1977. Quello che pochi sanno, però, è che il romanzo è nato da una vacanza che lo stesso romanziere ha fatto con la sua famiglia in un albergo del Colorado. I nostri si ritrovarono praticamente come unici ospiti del macabro posto, facendo più o meno tutto ciò che poi faranno i Torrance nel film, dalle passeggiate per lunghi corridoi vuoti alle bevute solitarie nel bar. Il colpo di grazia finale? Lo scrittore che, una notte, finisce per sognare suo figlio in fuga fra i vicoli dell'albergo con un'espressione impauritissima!

[Leggi anche: Dalla finzione alla realtà: quando il film è "basato su una storia vera"]

Da Rocky di John G. Avildsen a Guerre Stellari di George Lucas, ecco gli altri titoli segnalati da ScreenRant. Buona visione!

Categorie generali: 

Facebook Comments Box