Ritratto di Marco Rovaris
Autore Marco Rovaris :: 21 Maggio 2014

Ispirato soprattutto dal suicidio della tredicenne Carmela, estenuata dalle ripetute violenze sessuali, Blackout è un lavoro di due giovani e ha trionfato al Vittorio Veneto Film Festival con il 95% dei voti

Blackout - Una luce nell'oscurità

Giovedì 22 maggio alle 20.30, presso il Cinema Teatro Montegrappa di Rosà, avrà luogo, con il Patrocinio di Il Gazzettino e con la collaborazione del Circolo Culturale Amici del Teatro Montegrappa e della libreria La Bassanese, l’anteprima nazionale del film BlackOut - Una luce nell’oscurità, nato dall'iniziativa di un gruppo di adolescenti del bassanese impegnati nelle attività di un’Associazione culturale che ha appena stravinto alla categoria Pizzoc del Vittorio Veneto Film Festival.

Con quasi il 100% dei voti il film ha schiacciato la concorrenza al festival e, ora, va guadagnandosi l'apprezzamento e l'attenzione del pubblico grazie alla sua originalità. Alla serata saranno presenti i due registi, Manuel Zarpellon e Giorgia Lorenzato, Marianna Tolio per l’Associazione Movie’s Geyser e Marco Testoni, compositore della colonna sonora. Il tutto nasce dalla crudeltà dei casi di cronaca circa la violenza giovanile: in particolare un'ispirazione significativa viene dal suicidio della tredicenne Carmela, l'adolescente di Taranto ripetutamente violentata dal Branco qualche anno fa.

L’Associazione Movie's Geyser ha appoggiato il progetto, finanziato e coprodotto da Sole e Luna Production. La curiosità è la presa di coscienza dei registi, durante la post-produzione, del potenziale del lavoro, che ha causato il coinvolgimento di tanti professionisti che sono stati felici di appoggiare i ragazzi in questa avventura: Neri Marcorè, Antonella Ruggiero, Dolcenera, Marco Testoni (autore della colonna sonora) ed Edoardo De Angelis (autore del testo della canzone originale). 

Categorie generali: 

Facebook Comments Box