Ritratto di Marco Rovaris
Autore Marco Rovaris :: 26 Maggio 2014

Taiwan domina in presenze alla dodicesima edizione di Asian Film Featival, che si terrà a Reggio Emilia dal 7 all'11 giugno presso il Cinema Cristallo. In gara produzioni da Cina, Giappone, Corea e Hong Kong

Ripples of Desire a Asian Film Festival 12

A Reggio Emilia è alle porte l'edizione 12 di Asian Film Festival, prevista dal 7 all'11 giugno; il Cinema Cristallo accoglierà, ancora una volta, il meglio delle produzioni made in Taiwan, Giappone, Cina, Corea e Hong Kong. Il festival è promosso dalla Fondazione Palazzo Magnani e da Cineforum Robert Bresson di Roma e proporrà le usuali rassegne, accompagnate da dibattiti e retrospettive per non deludere gli appassionati di cinema asiatico in Italia. Supportano l'evento Provincia di Reggio Emilia, Fondazione Pietro Manodori e Camera di Commercio di Reggio Emilia, con il contributo di Regione Emilia Romagna, CCPL, Landi Renzo spa. Non si esaurisce la collaborazione con Università di Modena e Reggio Emilia, che avvicina e sensibilizza i giovani al festival.

Asian Film Festival nasce nel 2002 come iniziativa per dare visibilità e supporto alla realtà di Taiwan, l'ultimo paese asiatico ad avere prodotto un'autentica nuova corrente cinematografica, la New wave, stile affacciatosi negli anni Ottanta e proseguito per più di vent'anni. Infatti, in questa edizione, le produzioni taiwanesi saranno presenti in quantità, incarnando anche prodotti esportabili come le commedie Step back to glory e Zone pro site

Ritorno per una vecchia conoscenza, Zero Chou, che sceglie la strada del wuxia con Ripples of desire, lasciando da parte le tematiche classiche anticonformiste. Midi Z, regista del Myanmar, cresciuto però a Taiwan, concentra il suo lavoro invece sulla condizione degli immigrati burmesi nell’isola di Formosa. Presente fuori concorso anche Takashi Miike con Shield of Straw.

Di seguito l'elenco dei film che compongono la dodicesima edizione di Asian Film Festival, suddivisi per sezione:

CONCORSO

1) A time in Quchi, di Chang Tso-chi (Taiwan)

2) Backwater, di Shinyia Aoyama (Giappone)

3) Zone pro site di Chen Yu-hsun (Taiwan)

4) Bends di Flora Lau (Hong Kong)

5) Sunshine love di Eun-Sung Cho (Corea del Sud)

6) 100 days di Henry Chan (Taiwan)

7) Poor folk di Midi Z (Taiwan)

8) Distant di Zhang Yang Fang (Cina)

9) Letters from the south Collettivo (Malesia-Thailandia-Taiwan)

10) Step back to glory di Chang Po-Jui (Taiwan)

11) Ripples of desire di Zero Chou (Taiwan)

FUORI CONCORSO

1) Shield of straw di Takashi MIIKE (Giappone)

2) Stray dogs di Tsai Ming-liang (Taiwan)

3) Our sunhi di Hang Sang-soo (Corea del Sud)

Categorie generali: 

Facebook Comments Box