Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 9 Maggio 2015

Secondo i Nastri d'argento, decretati dal Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani (SNGCI), il miglior film della stagione è "Il giovane favoloso" di Mario Martone, biopic su Giacomo Leopardi con protagonista Elio Germano

Il giovane favoloso

Il giovane favoloso di Mario Martone, biopic sul poeta Giacomo Leopardi, è il miglior film italiano della stagione secondo il Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani (SNGCI), ente che ogni anno decreta i vincitori dei Nastri d'argento. La pellicola, presentata in anteprima mondiale alla scorsa Mostra di Venezia, è stata scelta in quanto esempio lampante di come si possa vincere la sfida di realizzare un'opera di qualità che sia al contempo un successo commerciale. Infatti, oltre ad aver raccolto recensioni positive da gran parte dei critici italiani, il film ha anche portato a casa un incasso di oltre 7 milioni di euro, senza contare il mercato homevideo e televisivo. 

Grazie al lancio veneziano, seguito dai festival di Toronto e Busan, Il giovane favoloso è stato invitato dalle più svariate manifestazioni internazionali, attraversando Pechino, Argentina, Londra e Tokyo. Il mese scorso è poi uscito nelle sale francesi con il sostegno di Paname Distribution. Soddisfatta la critica internazionale: per il Guardian trattasi di “un dramma storico impetuoso e in estasi, spudoratamente pomposo ed eseguito con convinzione”, mentre l'Hollywood Reporter ha particolarmente apprezzato il coraggio di Martone, un regista “ammirabile che non ha avuto paura di approcciare un soggetto così grande in questo periodo in cui i film italiani sono invece sempre più piccoli”. 

Tre i Nastri d'argento assegnati alla pellicola: uno al regista, uno al produttore Carlo Degli Esposti, e uno all'attore protagonista Elio Germano. La cerimonia di premiazione si svolgerà, come di consueto, nel suggestivo Teatro Greco di Taormina la sera del 27 Giugno, per poi essere trasmessa su Raiuno il 3 luglio.

[Leggi anche: Recensione di Il giovane favoloso | Giacomo Leopardi torna in vita grazie ad Elio Germano]

In attesa del nuovo film di Mario Martone (non proprio un regista prolificissimo: probabilmente ci saranno da aspettare almeno altri 2 o 3 anni) ricordiamo che Elio Germano ha già invece diverse pellicole in tasca pronte ad una prossima uscita, dal Suburra di Stefano Sollima, dove affianca Pierfrancesco Favino e Claudio Amendola, ad Alaska di Claudio Cupellini, in cui invece condivide lo schermo con l'attrice spagnola Astrid Bergès-Frisbey e Marco D'Amore (il Ciro di Marzio di Gomorra – La serie). 

Categorie generali: 

Facebook Comments Box