Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 15 Settembre 2014

"The Imitation Game", attesa pellicola di Morten Tyldum con Benedict Cumberbatch, ha vinto l'ambitissimo Premio del Pubblico al Festival di Toronto, il quale dovrebbe garantirgli un lasciapassare per la prossima Notte degli Oscar

Benedict Cumberbatch in The Imitation Game

The Imitation Game di Morten Tyldum vince il Premio del Pubblico al Toronto Film Festival. La pellicola, interpretata dal lanciatissimo Benedict Cumberbatch, si conferma dunque come assoluto cavallo da corsa per i prossimi Oscar, mettendo il suo protagonista in pole position come Miglior Attore. Ricordiamo infatti che la manifestazione canadese, in questi ultimi anni, si è attestata come importantissima tappa prima degli Academy Awards, basti pensare che tra i precedenti vincitori del People's Choice Award figurano titoli come 12 anni schiavo, Il discorso del Re e Il Lato positivo. Senza contare che il film di Tyldum è sostenuto dalla Weinstein Co., compagnia celebre per le sue aggressive ed efficienti campagne promozionali durante la stagione dei premi. The Imitation Game, che da noi uscirà il 20 Novembre, ha dunque battuto pellicole considerate altrettanto forti come Wild (Jean-Marc Vallée), Foxcatcher (Bennett Miller) e La teoria del tutto - The Theory of Everything (James Marsh).

Nella sezione Midnight Madness, dedicata ai film di genere che spesso sfociano nel delirio, vince invece What We Do in Shadows di Jemaine Clement e Taika Waititi, commedia che vede dei vampiri che tentano di adattarsi alla vita comune, affrontando problemi di tutti i giorni come l'affitto, i nightclub e i litigi fra coinquilini. Il film ha battuto di un pelo il più accreditato Tusk, nuovo lavoro di Kevin Smith accolto con successo dai critici specializzati in cinema horror, così come l'attesissimo Tokyo Tribe di Sion Sono.

Miglior Documentario è poi Beats of the Antonov di Hajooj Kuka, che si focalizza su una zona remota del Sudan, con i suoi abitanti scossi dalla guerra civile. Gli altri premiati, invece, sono: Felix and Meira di Maxime Giroux (Miglior Film Canadese), Bang Bang Baby di Jeffrey St. Jules (Miglior Opera Prima Canadese), Times Out Mind di Oren Moverman (Premio FIPRESCI della critica internazionale), May Allah Bless France (Premio FIPRESCI per la sezione Discovery). Margarita, With a Straw di Shonali Bose (Premio NETPAC per il Miglior Film Asiatico), A Single Body di Sotiris Dounoukos (Miglior Cortometraggio) e The Weatherman and the Shadowboxer di Randall Okita (Miglior Cortometraggio Canadese).  

Categorie generali: 

Facebook Comments Box