Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 1 Agosto 2014

Il mitico Tomas Milian potrebbe ricevere il premio alla carriera al prossimo Festival Internazionale del Film di Roma, previsto dal 16 al 25 Ottobre 2014. In caso, sarebbbe l'ennesimo colpo di genio da parte del direttore Marco Müller

Tomas Milian

Tomas Milian riceverà il premio alla carriera al prossimo Festival Internazionale del Film di Roma? Molto molto probabilmente, e a dichiararlo è proprio il sito italiano dedicato al mitico attore. In caso, sarebbe l'ennesima genialata da parte di sua eccellenza Marco Müller, che sappiamo essere un direttore con un particolare debole per il cinema bis italiano, tanto da avergli dedicato una rassegna speciale nel 2004 in quel di Venezia. Inoltre, ricordiamo che tra i selezionatori del festival di quest'anno c'è anche Manlio Gomarasca, Caporedattore di Nocturno, la bibbia del cinema di genere qui in Italia. È già probabilmente anche merito suo se quest'anno a Roma ci sarà la neo-sezione Mondo Genere, e avere Tomas Milian come ospite premiato sarebbe proprio la ciliegina sulla torta per questa vittoria dei nocturniani. Così, mentre a Locarno si premia Giancarlo Giannini, Roma avrà er monnezza in persona, e la differenza non è affatto così sottile.

Assoluto mito del cinema popolare e tra gli interpreti più amati del poliziottesco e dello spaghetti western, Tomas Milian ha lavorato con i migliori autori dell'epoca d'oro. Basti citare pellicole come Vamos a matar, compañeros di Sergio Corbucci, Milano odia: la polizia non può sparare di Umberto Lenzi, I quattro dell'apocalisse di Lucio Fulci, 40 gradi all'ombra del lenzuolo di Sergio Martino e La banda del trucido di Stelvio Massi: tutti i cineasti più importanti del cinema di genere vogliono Tomas Milian nei loro film. Eppure, guai a considerarlo solamente un attore di serie b; nel corso della sua lunghissima carriera infatti, il famoso interprete ha lavorato anche con autori internazionali come Dennis Hopper (Fuga da Hollywood), Claude Chabrol (Pazzi borghesi), Abel Ferrara (Oltre ogni rischio), Tony Scott (Revenge, vendetta), Sidney Pollack (Havana), Oliver Stone (JFK), James Gray (The Yards), Steven Soderbergh (Traffic) e addirittura sua maestà l'imperatore di Hollywood Steven Spielberg (Amistad). Quindi, diteci se esiste un attore che più di Tomas Milian si meriterebbe un premio alla carriera; a noi non viene in mente nessun altro, e non vediamo proprio l'ora di avere la conferma di questa news meravigliosa.

(Tra gli ultimi premi alla carriera consegnati dal Festival di Roma, ricordiamo l'autore russo Aleksej German, il montatore italiano Nino Baragli, il divo hollywoodiano Richard Gere e  la miglior attrice del mondo Meryl Streep) 

Categorie generali: 

Facebook Comments Box