Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 27 Maggio 2015

Dal 28 al 30 maggio parte la quarta edizione di un evento dedicato al cinema horror italiano, tra incontri, proiezioni di classici e una selezione internazionale di cortometraggi di genere

Inferno di Dario Argento

Si svolgerà dal 28 al 30 maggio, a Pietrasanta (Toscana), la quarta edizione di Operazione Paura Film Festival, un evento cinematografico diretto da Laura Da Prato (Associazione Culturale B-Side), con il patrocinio di Comune di Pietrasanta, Fondazione La Versiliana, Provincia di Lucca e Regione Toscana.
Operazione Paura è un festival tutto incentrato sul genere horror italiano, sulla sua riscoperta, sulla comparazione del passato con il presente, sui suoi cambiamenti e sulle sue influenze, e progettato anche per mostrare il grande lavoro artigianale di coloro che sviluppano l’orrore dietro le quinte.

[Leggi anche: Luigi Cozzi, Dario Argento e Lamberto Bava insieme per "Blood on Méliès Moon"]

Come ogni anno, una sezione del Festival, Cortonatura (il cui nome è ispirato all’horror del 1969 Contronatura, firmato Antonio Margheriti), è dedicata a un gruppo di selezionati cortometraggi horror, thriller, noir e gialli, che verranno proiettati da giovedì 28 fino a sabato 30 Maggio al Cinema Comunale di Pietrasanta.
I corti scelti quest’anno sono stati 18: God’s gonna cut you down di Marco Sommella, Leaning di Enrico Conte, L’accusato di Enzo Bossio, 440 Hz di Andrea Belcastro, Angelika di Federico Greco, Versipellis di Donatello Della Pepa, Il fiore di Giacomo Gabrielli, Questione di sguardi di Luca Alessandro & Luigi Nappa, Unknown di Marco Paracchini & Marcello Alongi, The heat di Bartosz Kruhlik, Alba di Lucas Castán, Amontillado di Carolina Gomez De Ilarena, Magia di Iker Arce, Tout va bien di Elise Lausseur, El gigante di Gigi Saul Guerrero, Slit di Colin Clarke, The follower di Christian Wenger, Mr Dentonn di Ivan Villamel.
Di questi, 9 sono italiani, 7 europei, uno messicano e uno americano: una varietà di titoli che sottolinea la multietnicità della kermesse.
Le proiezioni dei sopraccitati cortometraggi affiancheranno quelle di alcuni lungometraggi di culto del genere: Profondo Rosso (1975) e Inferno (1980) di Dario Argento, La casa dalle finestre che ridono di Pupi Avati (1976).

[Leggi anche: Da "You're Next" a "It Follows": una nuova epoca d'oro per l'horror indipendente?]

Tra un film e l’altro ci sarà anche spazio per una serie di incontri con maestri e grandi autori di horror: Lino Capolicchio, Ivo Gazzarini, Ivan Zuccon (del quale sarà anche proiettato Colour from the dark), Omar Soffici e Daniele Trani. Infine, nella sezione Effetti Collaterali, sabato 30 trova spazio anche Vittima degli eventi, il celebrato mediometraggio di Claudio Di Biagio su Dylan Dog, realizzato in collaborazione con i The Pills, e già proiettato allo scorso Festival Internazionale del Film di Roma. Insomma: ce n’è per tutti i gusti! 
Per saperne di più e tenersi aggiornati sull’evento: http://operazionepaura.org/

Categorie generali: 

Facebook Comments Box