Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 10 Novembre 2015

Lutto nel mondo del cinema, e più precisamente tra i fanatici dell'horror. Ci lascia infatti, a 68 anni, Gunnar Hansen, il famigerato assassino Faccia di cuoio che abbiamo conosciuto in "Non aprite quella porta" di Tobe Hooper

Faccia di cuoio

Lutto nel mondo del cinema, e più precisamente tra i fanatici dell'horror. Ci lascia infatti, a 68 anni, Gunnar Hansen. Il suo nome potrà non dirvi nulla, ma sappiate che è l'attore che ha dato vita al famigerato Faccia di cuoio, spietato assassino armato di motosega che abbiamo conosciuto in Non aprite quella porta di Tobe Hooper. Era il 1974, e da lì in poi la carriera di Hansen sarebbe continuata spedita nel genere, con opere come Hollywood Chainsaw Hookers di Fred Olen Ray e Mosquito di Gary Jones.

Non sarà stato un divo, ma di certo i fan gli volevano molto bene, soprattutto per la sua grande disponibilità ad incontrarli durante convention e feste a tema horror. Tra i suoi ammiratori, pensate un po', figura anche il grande Stephen King, che ha scritto così su Twitter: “RIP Gunnar Hansen. Mi ha spaventato a morte come Faccia di cuoio, ma dal vivo non potevi incontrare un uomo più gentile”. 

Parole di cordoglio anche da parte di Edgar Wright, celebrato autore di L'alba dei morti dementi e Hot Fuzz: “Che tu possa scatenarti con la tua motosega per l'eternità”. Scrive invece John Dugan, l'attore che vestiva i panni del nonno di Faccia di cuoio: “Addio Gunn, mio vecchio amico... sarai per sempre vivo nel mio cuore”.

[Leggi anche: Trailer: 40 anni dopo, Non aprite quella porta fa ancora paura]

Prima di morire, l'attore aveva firmato per partecipare a ben due pellicole: The Gathering di Jon Keeyes, con Simon Pegg e Robert Englund; e Death House di Harrison Smith, con Danny Trejo, Dee Wallace e Barbara Crampton. La sua ultima apparizione cinematografica risale invece al 2009, anno di It Came From Trafalgar di Solomon Mortamur. 

Categorie generali: 

Facebook Comments Box