Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 18 Febbraio 2016

Tutti gli attori candidati agli Oscar 2016 sono bianchi. Eppure, non è l'unica caratteristica che accomuna questi interpreti: molti di loro, infatti, non si sono vergognati di mostrarsi nudi nel corso della loro carriera

Alicia Vikander

Per il secondo anno consecutivo, tutti gli attori candidati agli Oscar sono bianchi. Eppure, non è l'unica caratteristica che accomuna questi interpreti: molti di loro, infatti, non si sono vergognati di mostrarsi nudi nel corso della loro carriera. Ma d'altronde, si sa che a Hollywood è una prassi normale: spogliarsi davanti alla cinepresa ha lo stesso valore di una stretta di mano, una scena di pianto o una sigaretta fumata.

Ne sa qualcosa Cate Blanchett, che, assieme alla collega Rooney Mara, ci ha regalato una scena di sesso lesbo carica di magnetico erotismo. Per nessuna delle due è la prima volta: la Blanchett si era già esposta in tutta la sua bellezza in Elizabeth di Shekhar Kapur (1998), mentre alla Mara era toccata per Millennium – Uomini che odiano le donne di David Fincher (2011).

Che dire poi della raggiante Alicia Vikander, favoritissima nella corsa com Miglior Attrice Non Protagonista per la sua eccellente performance in The Danish Girl di Tom Hooper? Qui si denuda completamente, ma l'aveva già fatto anche qualche mese fa in Ex Machina di Alex Garland, acclamato sci-fi dove interpretava una robot particolarmente sviluppata e intelligente.

Non sfuggono alla cosa nemmeno i maschietti: del film porno girato da Sylvester Stallone siamo tutti a conoscenza, mentre forse si ricordano in pochi di Poeti dall'inferno, pellicola girata da Agnieszka Holland nel 1995 e in cui Leonardo DiCaprio appare come mamma l'ha fatto, (s)vestendo i panni del tormentato scrittore francese Arthur Rimbaud. Eppure, il caso più memorabile rimane probabilmente ancora quello di Michael Fassbender, che nel 2011, grazie a Shame di Steve McQueen, dimostrò al mondo di essere un attore molto dotato, e non stiamo parlando solo di talento recitativo. 

[Leggi anche: Kevin Bacon esige più nudi maschili: "Tirate fuori la vostra salsiccia e le vostre palle!"]

Ancora: Eddie Redmayne in Savage Grace di Tom Kalin, Christian Bale in American Psycho di Mary Harron, Tom Hardy in Bronson di Nicolas Winding Refn, Jennifer Jason Leigh in Inserzione pericolosa di Barbet Schroeder, Kate Winslet in... quasi tutti i suoi film, Charlotte Rampling in Il portiere di notte di Liliana Cavani, Matt Damon in Il talento di Mr. Ripley di Anthony Minghella, Mark Ruffalo in In the Cut di Meg Ryan, e pure l'insospettabile Rachel McAdams, bellissima in topless per My Name is Tanino di Paolo Virzì. 

Tag: 

Categorie generali: 

Facebook Comments Box