Ritratto di Erika Favaro
Autore Erika Favaro :: 1 Febbraio 2016

Il sito ha stilato una lista dei più bravi registi di tutti i tempi, ma ci sono dei nomi che inspiegabilmente mancano all'appello

Terrence Malick

IMDb (Internet Movie Database) oltre che un archivio vastissimo e di indiscutibile utilità è anche un'ottima piattaforma per cercare di capire quali film sono popolari; a tutti sarà successo di affidarsi alla votazione da 1 a 10 data dagli utenti del sito per decidere che film guardare. Un’altra gioia per i cinefili sono le decine di classifiche, tra cui una delle più celebri è quella dei 250 film preferiti dagli utenti e relativi registi più bravi (o dovremmo dire più graditi) del mondo. Si va da Charlie Chaplin a Tarantino, grandi come Hitchcock, Spielberg e Woody Allen sono tutti presenti, ma c’è qualche nome che inspiegabilmente manca all’appello. Ecco cinque esponenti degli esclusi ingiustamente:

Tim Burton
Nonostante il suo tocco gotico e visionario sia un po’ diminuito, non si può ignorare che Tim Burton è stato il regista di grandi film come Edward mani di forbice e Big Fish.

Sofia Coppola
Con Sofia Coppola la critica spesso si divide, certi titoli sono riusciti un po’ meno di altri, ma non si può non considerare Lost in translation come uno dei film più belli degli anni Zero. E questo non solo perché racchiude una delle performance più affascinanti di Bill Murray, ma perché dimostra che la figlia di Francis Ford Coppola ha saputo lavorare ad una sua estetica malinconica e leggera.

Mike Leigh
È uno dei registi inglesi più amati e padre di opere indimenticabili come Segreti e bugie (Palma d’oro a Cannes) e Mr. Turner. Anche Another Year è un affresco crudele di una società che finge di essere solidale, il tutto con un tono indiretto e con sfumature di humor. Gli utenti di IMDb però non sembrano essere d’accordo dato che sia il film sul pittore inglese e La felicità porta fortuna - Happy Go Lucky hanno entrambi voti bassi.

Steven Soderbergh
Soderbergh è un esempio di regista camaleonte, in grado di spaziare da titoli indie a grandi blockbuster. In quanto padre di Traffic la sua assenza dalla lista dei migliori registi del mondo è davvero inaccettabile. Nemmeno film come Ocean’s Eleven o Erin Brockovich sono serviti, speriamo che in futuro si rimedi a questa mancanza.

[Leggi anche: "Knight of Cups" di Terrence Malick delude le aspettative alla Berlinale]

Terrence Malick
Qualcuno può pensare che qualcosa ultimamente gli sia sfuggito di mano, ma non si può dimenticare che nel 1973 Terrence Malick ha diretto La rabbia giovane (Badlands), un film di rara bellezza e delicatezza su una ragazzina che si innamora di un ragazzo bello e dannato con cui poi inizia una vita di disobbedienza nelle terre selvagge della provincia americana.

Categorie generali: 

Facebook Comments Box